Paul Heyman: "Ecco perché ho accettato adesso di entrare nella WWE Hall of Fame"

Nella sua ultima intervista, il Mad Genius della WWE parla della sua introduzione nell'Arca della Gloria della compagnia prima di WrestleMania XL

by Roberto Trenta
SHARE
Paul Heyman: "Ecco perché ho accettato adesso di entrare nella WWE Hall of Fame"
© X / Fair Use

Uno dei personaggi più importanti che la WWE introdurrà quest'anno nella sua Hall of Fame, è di sicuro Paul Heyman, manager della Bloodline e consigliere personale del Tribal Chief, Roman Reigns, che per anni ha lavorato fianco a fianco con il pluricampione mondiale WWE Brock Lesnar, adesso tenuto fuori dalle scene della compagnia per lo scandalo McMahon.

Come un fulmine a ciel sereno, infatti, qualche giorno fa è emersa la notizia che la WWE volesse inserire anche il suo Mad Genius nella classe della Hall of Fame 2024, con lo stesso Heyman che ha voluto parlare della cosa nella sua ultima intervista, rilasciata ai microfoni di TMZ Sports.

Nel suo intervento, Heyman ha infatti affermato:

"Bene, voglio dire, immaginatevi il modo, se ho accettato tale onore adesso è perché ero l'avvocato di Brock Lesnar e niente del mio lavoro con Roman Reigns e la Bloodline sarebbe stato parte della mia introduzione nella Hall of Fame, da allora ad oggi, staremmo seduti qui a dire 'Oh, come abbiamo fatto ad introdurlo cinque anni fa e poi a perderci tutto questo capitolo della sua carriera'.
Quindi, sapete, l'unica cosa che non cambierà quest'anno sarà il fatto che io e Roman Reigns non andremo da nessuna parte. Abbiamo piani per rimanere. Lui continuerà ad essere il campione regnante indiscusso ed universale dei pesi massimi della WWE nella più grande run di tutti i tempi e la parte dell'industria del wrestling che stiamo guardando adesso è una spaccatura, una spaccatura che è iniziata a Agosto del 2020
".

Paul Heyman nella Hall of Fame: la notizia data da Triple H

A dare la notizia dell'introduzione del Mad Genius nella Hall of fame di quest'anno, è stato Triple H in persona su X, con il dirigente massimo della WWE che ha detto: “È stato un promoter, manager, executive, un “Wiseman” e ora, un WWE Hall Of Famer. C’è ancora di più che potrei dire su Paul Heyman, ma come sempre, è meglio che lo dica lui stesso… con un microfono live a Philadelphia”.

Paul Heyman Hall Of Fame Wrestlemania
SHARE