WWE NEWS

Dure contestazioni contro JBL dopo il caso Ranallo

-  Letture: 1137
by Roberto Trenta

A Smackdown Live i fan si fanno sentire e chiedono il licenziamento del commentatore

Dopo il caso che lo ha coinvolto durante le ultime settimane, con le voci che lo danno come uno dei "capo-bulli" del backstage WWE, tanto da aver portato Mauro Ranallo a dover allontanarsi dal tavolo di commento di Smackdown Live, probabilmente anche in modo definitivo, JBL è stato vittima di una pesantissima contestazione durante l'ultima puntata di Smackdown Live, andata in onda la notte di martedì scorso, da parte dei fan presenti nell'arena.

In primo luogo, uno dei fan presenti nella serata dello Shake Up ha dapprima iniziato ad intonare cori da solo per far licenziare JBL, poi ha esposto anche un cartellone che citava la scritta "JBL bullied me"; a questo punto la security della WWE ha scortato fuori dall'arena il fan, tra gli applausi e l'approvazione del restante pubblico però.
Dopo diversi minuti invece, una fetta parecchio grossa del pubblico presente ha cominciato ad intonare il coro "Fire Bradshaw", chiaramente all'indirizzo di JBL e della dirigenza WWE.

Potete vedere alcuni video e foto che raccontano la serata qui di seguito:

.

Powered by: World(129)