Ex WWE mette la compagnia nel mirino: "CM Punk ha rovinato il ritorno di Randy Orton"

"Quello delle Survivor Series ha rappresentato un grande momento, ovviamente. Ma ho impressione che abbia oscurato quello di Randy Orton, che era già annunciato".

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Ex WWE mette la compagnia nel mirino: "CM Punk ha rovinato il ritorno di Randy Orton"
© WWE on Fox / Fair Use

CM Punk ha fatto il suo grande ritorno in WWE alle Survivor Series 2023, ed era qualcosa che molti fan non pensavano potesse mai accadere. In quelle settimane di novembre, infatti, ci sono state molte più indicazioni dall'America secondo cui non c'erano stati colloqui a buon fine tra la compagnia e CM Punk rispetto a quante affermassero che questa possibilità esisteva. La stessa notte, però, ha anche vissuto il ritorno in azione di una stella assoluta come Randy Orton. E il fatto che i due episodi siano concisi nella data non è piaciuto a tutti.

Triple H ha ammesso che il ritorno di CM Punk in WWE è avvenuto molto tempo dopo rispetto al momento in cui tutti gli altri avevano ormai perso le speranze e pensavano che non sarebbe più successo. Quei colloqui, iniziati all'ultimo momento, hanno visto CM Punk firmare un accordo con la WWE il giorno stesso delle Survivor Series.

Il ritorno di CM Punk in WWE è stata una grande sorpresa. Detto questo, il ritorno di Randy Orton era già annunciato. The Viper a fatto il suo ritorno come parte del Men's WarGames Match, ponendo fine a un'assenza dal ring di 18 mesi. Sebbene i fan ovviamente siano stati entusiasti nel rivederlo attivo sul ring, vedere CM Punk tornare incredibilmente in WWE a Chicago ha spazzato via tutto il resto per quella sera e per quelle seguenti.

Perché CM Punk ha rovinato il ritorno di Randy Orton? La risposta

Heath Slater ha recentemente parlato del ritorno di CM Punk in WWE durante un suo intervento per il podcast 'Rewind, Recap, Relive'. L'ex Superstar della WWE ha ammesso di aver trovato estremamente bello vedere CM Punk tornare in WWE dopo così tanti anni lontano dalla compagnia. Ha comunque sottolineato il fatto che, secondo lui, questo abbia rubato l'attenzione a tutti rispetto a quanto avvenuto ai WarGames e in generale alle Survivor Series, incluso il ritorno in azione di Randy Orton che a sua volta era decisamente storico.

"Voglio dire, il ritorno di CM Punk è una pietra miliare nel mondo del wrestling riguardo all'amore dei fan verso la disciplina e la sua popolarità. Insomma, è un bel momento - ha sottolineato Heath Slater -. Andiamo, ragazzi, è passato un decennio, più o meno. È un bel momento. Però mi è piaciuto il fatto che sia successo proprio a Survivor Series WarGames? No, perché sento che anche Randy Orton avrebbe dovuto avere un grande momento".

Quindi Heath Slater ha deciso di elogiare "l'altro" grande rientrante alle Survivor Series 2023: "Perché Randy Orton è fantastico. È uno di quei sicuri Hall of Famers del futuro, un'icona, una leggenda. Se dovessi scolpire nella pietra ciò che dovrebbe essere una Superstar, è Randy. E ho la sensazione che CM Punk abbia oscurato il momento di Randy. Ma il suo ritorno è stato un bel momento, su questo voglio essere chiarissimo".

Il discorso di Heath Slater, peraltro, sembra essere condiviso da una fetta non irrilevante dei fan. Se CM Punk e Randy Orton dovessero mai entrare in rotta di collisione in questa loro run in WWE, almeno hanno una storyline già pronta che li aspetta. Randy Orton può sempre parlare di come CM Punk gli abbia rubato i riflettori, il che potrebbe dare loro un motivo in più per avere una faida intensa. The Viper ha firmato un accordo con SmackDown e lo Straight Edge è viceversa andato a RAW. Sembra che la WWE sia stata in grado di gestire bene il ritorno dei due nel proprio roster, tenendoli almeno per il momento a debita distanza l'uno dall'altro.

Randy Orton Survivor Series
SHARE