Gene Snitsky torna brevemente in WWE: “È sempre un onore per me”



by RACHELE GAGLIARDI

Gene Snitsky torna brevemente in WWE: “È sempre un onore per me”
© WWE Twitter/Fair Use

Durante la puntata di Raw del 6 novembre 2023, Gene Snitsky è tornato in WWE per fare un piccolo segmento nel backstage con Chelsea Green, in cui la wrestler si lamentava di non essere riuscita a vincere una Women’s Battle Royal per decretare la contendente numero uno al WWE Women’s World Championship di Rhea Ripley, vinta poi da Zoey Stark che l’ha affrontata perdendo a Survivor Series.

Infatti sullo schermo è apparsa l’ex WWE Superstar Gene Snitsky per dire la sua famosissima frase: "Non è stata colpa mia”, facendo infuriare la campionessa di coppia che stava cercando qualcuno da incolpare per la sua amarissima sconfitta, costringendola ad allontanarsi.

A parlare di questa esperienza è stato Snitsky stesso ospite nel Rewind, Recap, Relive podcast: "Beh, prima di tutto l'elemento sorpresa è sempre la chiave perché quando la gente se lo aspetta, allora non sono così scioccati. Perché il wrestling è tutta una questione di shock. Inutile dire che presentarmi dietro le quinte con Chelsea Green è stato scioccante, come vediamo da tutte le persone che lo commentano e da tutte le circa 1,8 milioni di persone sui social media della WWE che lo hanno twittato, ritwittandolo, dicendomi quanto mi amassero, quanto fossi fantastico. Non posso biasimarli, lo dico sempre a mia moglie,” ha detto scherzando.

"Parlando seriamente, sono sempre onorato dal modo in cui i fan reagiscono alle mie cose. È pazzesco dopo tutti questi anni, in realtà era il 2004. Quindi stiamo andando arrivando ai 20 anni da quando è successo. La risposta che ottengo oggi è pazzesca. Come performer, sono oltremodo lusingato. È pazzesco, perché mi capita ogni singolo giorno nella mia vita al supermercato, in centro, ovunque io sia, 'Non è colpa mia. hahaha.' Tipo, ogni giorno. Negli ultimi 19 anni, è da pazzi.”

Una piccola riflessione sui colleghi backstage

Snitsky ha anche riflettuto sul vedere alcuni volti familiari backstage e ha elogiato Chelsea Green:

"Sarà sempre diverso perché i nomi e le facce cambiano sempre, ma Shawn Daivari, con cui viaggiavo, ora è un agent. Mi ha contattato e mi ha detto, 'Ehi, amico, noi siamo a Wilkes-Barre', e io ero tipo, 'Oh, cool.' Una cosa tira l'altra e sono arrivato lì.

Il segmento dietro le quinte è stato fenomenale. È fantastico lavorare con Chelsea. Lei è dannatamente esilarante. Il personaggio è fantastico. Non esco mai dal personaggio, ma ho detto a mia moglie, ‘Cavolo, volevo così ridere ad alta voce con lei.' Lei è semplicemente dannatamente divertente."

Raw