CM Punk in WWE, cosa si sa sul suo contratto (ma ci sono ancora tanti misteri)

Sono emersi i dettagli sul momento in cui il lottatore di Chicago e la compagnia sono entrati in trattativa, ma diversi aspetti restano sconosciuti.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
CM Punk in WWE, cosa si sa sul suo contratto (ma ci sono ancora tanti misteri)
© Twitter Triple H / Fair Use

Le Survivor Series 2023, dopo che si era concluso il main event del WarGames Match, ha visto la WWE sconvolgere il pubblico della Allstate Arena di Chicago e poi di tutto il mondo collegato da casa. Dopo che Drew McIntyre e il Judgment Day hanno perso quel big match, i festeggiamenti del team face sono stati interrotti dal ritorno in grande stile di CM Punk, tornato a far parte del roster della compagnia dopo quasi dieci anni. Ma come è stata gestita e poi conclusa la trattativa? Nel frattempo alcuni importanti dettagli sono emersi, ma altri restano avvolti dal mistero.

Tra chi ha provato ad andare a fondo nella vicenda spicca un sito americano estremamente autorevole come 'PWInsider', secondo cui CM Punk ha firmato ufficialmente con la WWE proprio sabato, ossia il giorno in cui le Survivor Series sono andate in onda. Secondo quanto riferito, l'accordo tra l'atleta di Chicago e la WWE è stato raggiunto la scorsa settimana già nel corso delle loro primissime comunicazioni. Il contratto è descritto come "di diversi anni di durata", indicando che si tratta di un accordo pluriennale.

Finora si sa poco altro, a partire dal numero esatto di anni del contratto ma anche del compenso garantito all'ex atleta della AEW. Anche se i dettagli del programma di CM Punk in WWE rimangono (per ora) sconosciuti, la sensazione generale è che il suo nuovo contratto sia da "talento" a tutti gli effetti. E quindi il Second City Saint tornerà a lottare sul ring.

CM Punk in WWE: ecco perché proprio alle Survivor Series 2023

Intanto è emerso un altro interessante dettaglio su ciò che è avvenuto alle Survivor Series e soprattutto sui motivi per cui il tutto è avvenuto proprio in questa occasione e senza ulteriori indizi oltre a quelli già diffusi nelle passate settimane. In WWE si è infatti discusso della possibilità di ritardare il ritorno di CM Punk fino alla Royal Rumble, e farlo quindi avvenire nel gennaio 2024. Tuttavia fonti vicine alla compagnia hanno suggerito che l'attesa avrebbe potuto portare a fughe di notizie all'interno della stessa WWE sui loro piani. Si è quindi voluto evitare il rischio che qualcuno "spoilerasse" ciò che stava per avvenire.

La WWE insomma si è affrettata a presentare il ritorno di CM Punk, permettendogli di guidare solo per circa 20 minuti da casa sua alla Allstate Arena, un luogo con un significato storico e personale molto significativo per lui. CM Punk ha infatti scritto parecchi, rilevanti capitoli di storia del wrestling alla Allstate Arena, e le Survivor Series del 2023 gli hanno permesso di aggiungere un nuovo momento a questo già importante elenco.

Ciò ha segnato la prima apparizione di CM Punk in WWE dalla Royal Rumble del gennaio 2014, escluse le sue apparizioni a WWE Backstage su FOX Sports. È interessante notare che TNT Sports ha rilasciato una grafica "CM Punk Is #WWE", che ricorda la grafica "#AllElite" utilizzata per gli ingaggi di nuovi lottatori da parte della AEW.

Cm Punk
SHARE