Undertaker accusato di aver demolito Bron Breakker: a difenderlo arriva Teddy Long



by ROBERTO TRENTA

Undertaker accusato di aver demolito Bron Breakker: a difenderlo arriva Teddy Long
© WWE on USA Network / Fair Use

In una delle ultime puntate di NXT, ovvero quella andata in diretta contro la trasmissione di Dynamite della AEW, la WWE dei McMahon ha voluto schierare la cavalleria pesante, andando a chiamare personaggi del calibro di John Cena, The Undertaker, Asuka e Paul Heyman nel suo terzo roster, cercando di vincere così la battaglia di ascolti con la AEW.

Neanche a dirlo, con un roster del genere, la WWE ha stravinto nella guerra di ratings, con The Undertaker che ha chiuso lo show, con una sonora Chokeslam sull'ex NXT Champion Bron Breakker, cosa che ha lasciato qualcuno con un po' di amaro in bocca. Stiamo parlando del giornalista Bill Apter, il quale nella sua ultima intervista tenuta con Teddy Long, ex arbitro e General Manager della WWE, nonché Hall of Famer dei McMahon.
Ai microfoni di The Wrestling Time Machine podcast, con tali parole che sono state riportate anche sul sito Ringside News, Bill Apter aveva accusato Undertaker, dicendo:

"Ho amato tutto finché The Undertaker non ha ucciso il suo personaggio ( Bron Breakker ndr) alla fine, lì fuori. Non sono stato per niente d'accordo con questo. Penso dovessero solo avere un'interazione tra loro e basta. Le persone si stanno chiedendo adesso se uscirà qualcosa di buono da tutto questo".

Ovviamente, Teddy Long ha invece voluto difendere l'ex collega, spiegando al meglio la situazione.

Le parole di Teddy Long sul segmento di The Undertaker

In difesa del becchino, l'ex GM di Friday Night SmackDown ha voluto dire:

"Alla fine, bisogna capire questo business. Alla fine dei giochi, quello che ha fatto The Undertaker non era uccidere il personaggio di Bron. Quello che ha fatto Undertaker è stato insegnare una lezione che tutti potessero capire. 'Questo è il ragazzo'. E' per quello che è arrivata quella Chokeslam. E' stata la sua iniziazione. Non doveva ucciderlo. Questo è stato assolutamente grandioso. Non era nient'altro che qualcosa che lo rendesse ancora più grande e forte. Te lo sto dicendo, era la sua iniziazione. Ecco perché The Undertaker sta dicendo 'Tu sei il ragazzo'. Non lo stava uccidendo. Era l'iniziazione. Questa era la cosa migliore gli potesse capitare".

Undertaker Teddy Long Nxt