"Big E è tornato ormai quasi al 100%", parola di Kofi Kingston



by ROBERTO TRENTA

"Big E è tornato ormai quasi al 100%", parola di Kofi Kingston
© WWE YouTube / Fair Use

Uno dei tanti atleti che mancano dai teleschermi della WWE da più tempo, è Big E, ex campione mondiale della compagnia di Stamford, ormai lontano dai ring della compagnia da oltre un anno, per un bruttissimo infortunio che gli è costato quasi la vita, nel suo ultimo match svolto a SmackDown insieme al New Day.

Dopo essersi infatti fratturato due vertebre cervicali, Big E ha passato un lunghissimo periodo di fisioterapia, che ne ha scongiurato anche l'operazione chirurgica al collo, con l'atleta che è tornato in piena forma già da qualche settimana, ma che non si sa ancora se tornerà mai sui ring della WWE.
Al momento, l'unico ad essersi espresso in maniera positiva è Kofi Kingston, suo compagno di mille avventure, il quale nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni del Toronto Sun, ha detto di Big E:

"Sono così felice che stia procedendo tutto bene, fisicamente e mentalmente, perché posso solo immaginare che tipo di infortunio possa essere, così pericoloso come quello che ha subito lui al collo, si è fratturato la sua C1 e la sua C6 in un paio di punti e non ha avuto bisogno di operazioni, non ci sono stati disallineamenti e adesso è tornato quasi al 100%, dal punto di vista connettivo.
E' in grado di vivere ogni giorno al pieno della sua vita, di alzare pesi, che è una grandissima parte della sua vita, anche. Sarebbe potuta andare molto peggio. Sono molto felice che è in grado di vivere la vita ad un altissimo livello di felicità e di salute
".

Le parole di Big E sulla sua situazione fisica

Nella sua ultima intervista, rilasciata ai microfoni di Wrestling News, anche Big E ha voluto parlare in prima persona dei suoi problemi fisici dopo l'infortunio, rivelando di essere in ottima forma, lasciando i suoi fan molto ottimisti e dicendo:

"Mi sento incredibilmente.

Grazie per averlo chiesto, ma sì, mi sento molto grato per questo. Mi sento molto serio quando si parla di specialisti della spina dorsale e di altri professionisti medici e che ti fanno sapere 'Hey, sei molto fortunato perché se fossi stato io, staremmo parlando di ictus, o paralisi o morte'.

Se non fossi stato io, fortunatamente, che ho avuto un collo molto allenato che mi ha salvato. Quindi realizzi, ancora una volta, quanto sia pericoloso quello che facciamo. Per favore non fatelo. Se lo diciamo c'è una ragione, ma anche, sapete, più di ogni altra cosa, mi rende ancora più grato per la vita, grato del fatto che sono ancora qui.

Non ho dolore ai nervi, non ho problemi ai muscoli. Mi sento incredibilmente. Onestamente, questo scorso anno, mi sono sentito molto bene e sono grato per questo".

Kofi Kingston