Dolph Ziggler, Shelton Benjamin, Elias e altri: pioggia di licenziamenti in WWE



by MARCO ENZO VENTURINI

Dolph Ziggler, Shelton Benjamin, Elias e altri: pioggia di licenziamenti in WWE
© WWE YouTube / Fair Use

Un giovedì da tregenda si è abbattuto sulla WWE: il 21 settembre 2023 resterà infatti nella storia della compagnia per una lunga serie di licenziamenti di atleti di livello anche medio o medio-alto, che alla spicciolata hanno scoperto di non lavorare più per la compagnia di Stamford. Il loro elenco è andato aggiornandosi nel corso del pomeriggio italiano, quando quindi negli Usa (o quantomeno nella East Coast, dove si trova appunto Stamford) era mattina inoltrata. E tra loro spiccano Superstar molto popolari in un recente passato (Elias), veterani che vantano una bacheca ricca di successi (Shelton Benjamin) e addirittura un due volte campione del mondo: Dolph Ziggler.

Il precedente del 2020 e l'inizio degli annunci

L'elenco dei licenziati è andato formandosi ora dopo ora, anzi minuto dopo minuto. Una dinamica che non può che ricordare un'altra drammatica giornata, il fatidico mercoledì 15 aprile 2020 in cui si seppe prima dell'addio tra gli altri di Heath Slater, Lio Rush e soprattutto Drake Maverick, poi quelli di atleti e personaggi del calibro di Kurt Angle e Mike Chioda, e quindi di altri capisaldi del main roster come Rusev e Zack Ryder. In questo caso l'elenco è rimasto (almeno nel momento in cui vi scriviamo) più contenuto, ma il peso emotivo della giornata resta notevole.

Ad anticipare tutti era stato Mustafa Ali, che aveva personalmente deciso di spiegare (in alcuni post su Twitter in cui ha tradito la sua emozione, come si evince da alcuni errori) che ormai la sua esperienza in WWE si era conclusa. Immediatamente dopo di lui è arrivata la notizia del nuovo addio di Emma alla compagnia per la quale aveva da poco ripreso a lavorare. Quindi è stata la volta di Rick Boogs, Aliyah e Top Dolla.

I nomi diventano più grossi: addio a Elias e Shelton Benjamin

Nel prosieguo del pomeriggio, con Sean Ross Sapp che si è fatto carico di seguire gli sviluppi passo passo in uno specifico articolo su 'Fightful Select' aggiornato di volta in volta, è arrivata la notizia del licenziamento anche di Elias. Che l'esperienza del Drifter in WWE fosse vicina alla conclusione, del resto, era nell'aria già da qualche tempo.

Ancora più di impatto, però, gli ultimi due addii. Il primo ad essere annunciato è stato quello di Shelton Benjamin, co-protagonista nell'ascesa di Bobby Lashley tra il 2020 e il 2021 come membro della Hurt Business. Nella sua bacheca ci sono peraltro tre titoli di Intercontinental Champion, uno di United States Champion e tre di Raw Tag Team Champion (oltre ad altri tre di 24/7 Champion). Ancora più corposo il numero di successi dell'ultimo rilasciato del giorno: Dolph Ziggler.

Dopo quasi vent'anni, Dolph Ziggler saluta

Lo Show Off abbandona infatti la WWE dopo praticamente vent'anni di ininterrotta militanza (nel 2004 era entrato in Ohio Valley Wrestling, l'anno dopo aveva debuttato a Raw come il Nicky della Spirit Squad e poi era definitivamente tornato in pianta stabile dal 2008 assumendo appunto il nome di Dolph Ziggler, dopo il ritorno in OVW e un periodo in Florida Championship Wrestling).

Nel suo lunghissimo periodo di attività come Dolph Ziggler ha conquistato due volte il World Heavyweight Championship, una volta l'NXT Championship, sei volte l'Intercontinental Championship, due volte lo United States Championship, una volta il World Tag Team Championship (con la Spirit Squad), due volte il Raw Tag Team Championship (una volta con Drew McIntyre e una volta con Robert Roode) e una volta lo SmackDown Tag Team Championship (con Robert Roode). È stato inoltre il vincitore dell'edizione 2012 del Money in the Bank.

Dolph Ziggler Elias