WWE NEWS

Jinder Mahal parla della sua vittoria a Backlash

-  Letture: 511
by Alessio Di Iulio

"Sono state delle ore pazze, sono stato così impegnato"

Jinder Mahal è stato recentemente intervistato da Fox Sports riguardo alla sua vittoria a Backlash. Ecco le parole dell'attuale WWE Champion: Quante sono state pazze le ore di Backlash? "Davvero pazze; sai, sono stato così impegnato.

Non ho avuto il tempo per realizzare. Sono certo che quando andrò a casa domani avrò compreso meglio; ma appena dopo aver vinto ero in palestra ad allenarmi, a un live event, ad allenarmi di nuovo e poi c'è Smackdown.

Quel momento in cui ho vinto e sono tornato nella parte iniziale del backstage è stata la migliore cosa mai capitatami. 15 anni di lavoro, di duro lavoro, per arrivare a questo punto. Ovviamente sono passato da un rilascio con la WWE dopo una firma in giovane età per debuttare a 24 anni.

Quindi, sai, è stato un po' un ottovolante ma al momento dico che ne è valsa la pena. Penso a quando arriverò a casa e avrò un minuto per riflettere da solo". Dopo la vittoria molte star si sono congratulate con lei sui social media.

Qual è stata la reazione nel backstage domenica e la reazione generale? "Penso che il responso sia stato ottimo dal resto dei ragazzi. Sai, sono l'esempio del fatto che in WWE c'è opportunità per tutti i ragazzi che lavorano duro, che migliorano costantemente.

Penso sia buono per il morale, per i ragazzi che sono nella card. A volte sei scontento della tua posizione. Ero tra quelli. Ero nell'opening match, ho perso da El Torito in 30 secondi e ora sono campione WWE semplicemente grazie al fatto di aver affrontato inflessibilmente ogni mia settimana e alla volontà di migliorare ogni cosa.

I miei promo, il mio look, il mio fisico. Penso, tutto sommato, che sia un bel cambiamento in WWE. Ho mostrato che sono disposti a ricompensare il lavoro duro". Vince McMahon le ha detto qualcosa dopo il match? "Era molto contento, mi ha stretto la mano.

Era in piedi quando sono tornato all'inizio dal backstage. Ho avuto molti consigli da lui. Credo sia geniale, così come molti promo e tutto quanto è successo nelle ultime due settimane, dopo un match o promo, Vince era la prima persona con cui andavo a parlare.

Era molto felice, vedeva che miglioravo, e Vince è uno di quelli che se vede che ti comporti bene, allora si interessa a te. Ho un gran rapporto con Vince ora, che è una cosa che non avevo mai avuto prima, prima quasi lo temevo.

Ma ora sono tornato e Vince è la prima persona che vedo ogni settimana". Molte persone dicono che Chicago è il pubblico più rumoroso in WWE. Qual'e stata la sua reazione sulla ricezione del pubblico alla sua vittoria? "Quell'edificio, l'acustica è un'area alta, ma con una grande capacità.

È uno dei pubblici più rumorosi. Tornando al match, non avevo idea di quale sarebbe potuta essere la reazione. Se ci sarebbe stato silenzio, se ci sarebbero stati fischi o applausi, era imprevedibile. Chicago è uno di quei posti dove davvero non sai a cosa vai incontro, ma una volta là la reazione è stata grande".

.

Powered by: World(129)