Finn Balor si allena con un ex collega della WWE ora in AEW



by ROBERTO TRENTA

Finn Balor si allena con un ex collega della WWE ora in AEW

La WWE ha iniziato il suo mini-tour in Europa, con la crew della federazione che è arrivata a Londra da qualche giorno, per registrare prima la diretta di Friday Night SmackDown e poi anche il ppv di Luglio, Money in the Bank.

Durante la serata di ieri, infatti, la crew dello show blu ha mandato in onda la puntata settimanale di Friday Night SmackDown proprio dalla capitale inglese, in vista del PLE più atteso degli ultimi mesi, che andrà invece in onda stasera.

Nel mentre, gli atleti della WWE hanno incontrato diversi colleghi inglesi che non vedevano da tempo, come ad esempio Finn Balor, il quale si è andato ad allenare con uno di questi atleti, che ormai non calca più i ring della compagnia dei McMahon da qualche anno, dopo essere passato sul quadrato della All Elite Wrestling.
Stiamo parlando di PAC, l'ex WWE Adrian Neville, il quale non si vede più nemmeno sui ring della AEW da qualche tempo a questa parte, che si è allenato in palestra con il leader maschile della Judgment Day, in compagnia di un simpaticissimo bassotto, in una delle palestre inglesi messe a disposizione per gli atleti WWE.

A informare i fan di questo incontro è stato lo stesso atleta WWE ex campione Universale, con questa foto postata sui suoi social:

Come si doveva chiamare la famosa Bullett Club di Finn Balor?

Una delle stable più famose di cui ha fatto parte FInn Balor, quando ancora si chiamava Prince Devitt nelle indipendenti ed in Giappone è sicuramente il Bullett Club.

A riguardo, il famoso Sports Illustrated ha intervistato il fondatore del Club, Finn Balor, a suo tempo conosciuto appunto con il ring name di Prince Devitt.
L'ex WWE Universal Champion ha rivelato che prima di Bullet Club vi erano diversi altri nomi in ballo come Reload Club, Getaway Club oppure Lock n Load Club/Parade.

Alla fine il gruppo scelse il nome Bullet Club, ma Balor ci spiega di aver avuto un certo timore a riguardo:

"La mia paura era sita nella pronuncia perché i fan giapponesi avrebbero quasi sicuramente pronunciato la parole Bullet come Beret e ciò avrebbe smorzato tutto il concetto.

Poi ho esposto la mia pronuncia scandendo fin da subito il tutto nel modo corretto e il resto è storia".

Finn Balor Smackdown Judgment Day