Pat McAfee dichiara ancora amore per il wrestling: "Non ho ancora finito"

Nel suo ultimo intervento online, il cronista e wrestler WWE ha voluto chiarire come il suo apporto nel mondo della disciplina non sia ancora terminato

by Roberto Trenta
SHARE
Pat McAfee dichiara ancora amore per il wrestling: "Non ho ancora finito"

Uno dei personaggi legati alla WWE che hanno lasciato più meravigliati i fan del WWE Universe, per le grandissime prestazioni elargite sui ring della compagnia negli ultimi anni, pur non essendo un vero e proprio pro-wrestler al 100% è sicuramente Pat McAfee, ex atleta di football americano conosciutissimo negli Stati Uniti, finito poi sui ring della compagnia dei McMahon, una volta ritiratosi dal football.

Nelle ultime grandi occasioni, con la WWE, come ad esempio la scorsa edizione di WrestleMania, Pat ha tirato fuori delle grandissime prestazioni, contro Austin Theory e addirittura contro il Chairman della federazione: Vince McMahon.

Dopo aver abbandonato momentaneamente la WWE per ulteriori progetti personali e lavorativi, nella giornata di ieri Pat McAfee ha chiarito ai suoi sostenitori come non ha ancora intenzione di smettere con il wrestling, per lo meno fino a che non avrà meritato la sua introduzione nella Hall of Fame della compagnia di Stamford.

In occasione del 3:16 Day, dedicato ovviamente a Stone Cold Steve Austin, Pat ha infatti scritto sul suo account Twitter:


"Un sacco di chiacchiere sul wrestling in merito a me oggi.. penso al wrestling ogni giorno... il sogno non è ancora finito. Il mio business al momento è piuttosto attivo ed esigente...

in più un bambino in arrivo... le tempistiche sono tutto. Ho ancora dei GRANDI piani per il mio viaggio verso la WWE Hall of Fame un giorno. Credeteci".

Pat McAfee ed il ritorno in WWE alla Royal Rumble

Il commentatore di SmackDown è tornato in WWE durante la Royal Rumble e sembra che la compagnia abbia grandi piani per lui.

Secondo quanto riferito da Fightful Select, nei giorni successivi all'evento, il ritorno di McAfee è stato tenuto segretissimo dalla WWE e non era noto neppure ai suoi colleghi. Il 35enne è infatti volato a San Antonio con un jet privato e la sua apparizione all’Alamodome ha lasciato tutti a bocca aperta.

Il ritorno di Pat McAfee è stato solo uno dei molteplici colpi di scena che hanno reso la Royal Rumble uno show elettrizzante. Rhea Ripley ha fatto la voce grossa nella rissa reale femminile, mentre Cody Rhodes si è aggiudicato quella maschile per la gioia dei fan.

Bray Wyatt ha sconfitto LA Knight nel primo Pitch Black match nella storia della compagnia e Gunther ha battuto il record di permanenza sul ring durante la rissa reale. Il momento clou del PPV è stato senza dubbio il tradimento di Sami Zayn ai danni di Roman Reigns, le cui ripercussioni ci accompagneranno fino a WrestleMania.

Pat Mcafee
SHARE