The Undertaker: "Il mio corpo non mi permette più di lottare"

Undertaker ha inviato un messaggio molto chiaro ai fan

by Simone Brugnoli
SHARE
The Undertaker: "Il mio corpo non mi permette più di lottare"

The Undertaker è una leggenda vivente di questo business e ha ricevuto una standing ovation in occasione di ‘Raw 30’ il mese scorso. Il Deadman è tornato nei panni di ‘American Badass’ e ha dato vita ad un bellissimo segmento con Bray Wyatt, sussurrando qualcosa di incomprensibile nell’orecchio di quest’ultimo.

Ricordiamo che la carriera del Becchino è terminata ufficialmente alle Survivor Series 2020, mentre il suo ultimo match è stato quello contro AJ Styles a WrestleMania 36. Ospite nell’ultima edizione del podcast ‘Hawk vs Wolf’, il ‘Phenom’ ha ammesso che non è più in grado di lottare: “Se il mio corpo me lo permettesse, sarei ancora sul ring.

Ci sono tantissimi fan che mi chiedono di tornare a lottare, ma non sono nelle condizioni di poterlo fare. La gente resterebbe delusa e rischierei di rovinare la mia immagine. Se avessi la sensazione di poter salire sul ring e offrire uno spettacolo degno agli appassionati, lo farei senza alcuna esitazione, ma devo accettare che non posso”.

Il Becchino si confessa

Nonostante abbia ricevuto moltissime offerte durante la sua carriera, Undertaker è sempre rimasto fedele a Vince McMahon e alla WWE. Grazie anche alla sua iconica gimmick, il Becchino è riuscito a trascendere il wrestling e a diventare un modello per tantissimi ragazzi.

Di recente, Drew McIntyre ha voluto rendere omaggio al Deadman: “Nell’ultima fase della sua carriera, faceva fatica persino a camminare quando rientrava negli spogliatoi. Nonostante avesse diversi problemi fisici, non si risparmiava mai quando saliva sul ring.

L’adrenalina e la voglia di non deludere i fan lo portavano ad andare oltre i suoi limiti. Volava sul ring come un luchador messicano. Quando rientrava nel backstage e l’adrenalina scendeva, ti accorgevi delle sue difficoltà.

Il Deadman ha amato questo business più di chiunque altro e ha dato tutto fino all’ultimo incontro. Bisogna soltanto ammirarlo e ringraziarlo per tutto ciò che ha fatto”. Lo scorso anno, Taker è stato inserito con pieno merito nella WWE Hall of Fame da Vince McMahon in persona.

The Undertaker
SHARE