La Bloodline riceve un suggerimento per un nuovo membro dalla famiglia

Dopo aver visto l'ingresso e l'uscita di Sami Zayn, un nuovo membro della famiglia samoana viene affiancato all'immagine della stable di Smackdown

by Roberto Trenta
SHARE
La Bloodline riceve un suggerimento per un nuovo membro dalla famiglia

Durante il main event della Royal Rumble, la Bloodline ha messo fine al gemellaggio che c'era da ormai svariate settimane tra il canadese Sami Zayn ed il resto della famiglia degli Anoa'i, dalla quale nasce proprio l'idea del nome Bloodline (linea di sangue).

Dopo aver massacrato letteralmente il barbuto atleta, la Bloodline ha continuato ad infierire su di lui nella puntata dopo di Smackdown, dove Sami aveva attaccato il Tribal Chief ottenendo un match titolato per Elimination Chamber.
Nelle ultime ore, un membro dell'arcinota famiglia Anoa'i, Samu, ha cercato di sponsorizzare l'ingresso del figlio Lance nella Bloodline, affermando ai microfoni di Two Man Power of Wrestling:

"Sono orgoglioso di poter vedere questi ragazzi che fanno le loro cose.

Sto sperando che siano abbastanza intelligenti da inserire anche mio figlio, Lance. Si sta facendo il c**o, è sul ring da quando aveva cinque anni. A tutti arriva il loro turno prima o poi. Lui è ancora nell'ombra, sta aspettando il suo turno".

La famiglia Anoa'i ed il segmnto mai visto a Raw 30

Durante la puntata di Monday Night Raw, denominata Raw 30 di qualche settimana fa, la compagnia ha mandato in scena il "processo di Sami Zayn", ovvero un processo fatto dalla Bloodline nei confronti del canadese che è stato aggiunto qualche mese fa al team.
A salvare il lottatore amico di Kevin Owens è stato inaspettatamente Jey Uso, il quale ha fatto ragionare Roman Reigns, scagionando Zayn, ma come abbiamo riportato già nelle scorse ore, invece di questo segmento, la WWE avrebbe dovuto mandare in scena un altro segmento, quello dell'incoronazione di Roman Reigns da parte della famiglia Anoa'i.

A parlare di quando la WWE ha cambiato idea sulla cosa, ci ha pensato nelle ultime ore il noto Dave Meltzer, ai microfoni del podcast del Wrestling Observer, il quale ha dichiarato:

"I piani erano che non ci sarebbe dovuto essere nessun processo.

Era solo qualcosa che è poi uscito fuori per tappare il buco che avevano dall'idea originale. Qualsiasi cosa sia successa a Smackdown, è alla fine stata cambiata, per costruire quello che serviva per il processo.

Qualunque cosa avessero pianificato era messa in scena per arrivare alla cerimonia di incoronazione e questo è quanto, ma non riesco ad immaginare che qualsiasi cosa abbiano fatto in poche ore, sia stato addirittura meglio di quello che dovevano fare".

Bloodline Sami Zayn Smackdown
SHARE