Arn Anderson torna sull'addio di Cody Rhodes alla AEW

L'addio di Cody alla AEW ha avuto un impatto gigantesco

by Simone Brugnoli
SHARE
Arn Anderson torna sull'addio di Cody Rhodes alla AEW

L’addio di Cody Rhodes alla AEW e il successivo ritorno in WWE è stato uno degli highlights dello scorso anno. ‘The American Nightmare’ è apparso infatti a WrestleMania 38 lasciando tutti a bocca aperta, se si considera che Rhodes era stato uno dei fondatori della All Elite Wrestling nel 2019.

Nel corso di una lunga intervista ai microfoni di Steve Fall, Arn Anderson ha parlato del suo rapporto con Cody Rhodes ed è tornato sul suo addio alla AEW: “Conosco Cody fin da quando ha mosso i suoi primi passi in questo business, andava ancora al liceo.

Ho sempre avuto un ottimo rapporto con suo padre e suo fratello, quindi posso dire che Rhodes è uno di famiglia per me. Quando ha preso la decisione di lasciare la All Elite Wrestling, sapevo che ci sarebbe stato un grosso contraccolpo nei mesi successivi.

Al tempo stesso, bisogna accettare l’idea che i lottatori cambiano continuamente compagnia. Questo business funziona così”.

Cody Rhodes è uno spirito libero

Cody Rhodes ha dato vita ad una bellissima faida con Seth Rollins una volta tornato in WWE.

Nel momento migliore della sua carriera, si è procurato uno strappo al muscolo pettorale alla vigilia di Hell in a Cell 2022. Quell’infortunio lo ha tenuto ai box per diversi mesi, impedendogli di mostrare al WWE Universe tutto il suo talento.

Il 37enne di Marietta è tornato in grande stile alla Royal Rumble 2023, aggiudicandosi la rissa reale e guadagnandosi un posto nel main event di WrestleMania 39. Ricordiamo che lo ‘Showcase of the Immortals’ andrà in scena l’1 e 2 aprile al SoFi Stadium.

Nell’ultima edizione del podcast ‘Keepin ‘it 100’, Konnan è tornato sui motivi del passaggio di ‘The American Nightmare’ dalla AEW alla WWE: “Nessuno si aspettava di rivedere Cody in WWE, visto che era stato uno dei fondatori della All Elite Wrestling nel 2019.

Rhodes è andato lì, ha realizzato dei promo da urlo e ha dato vita a numerosi segmenti memorabili. Penso che la WWE lo abbia visto e abbia compreso fino in fondo il potenziale di questo ragazzo. Credo che la federazione di Stamford avesse intenzione fin dall’inizio di riportarlo a casa un giorno”.

Cody Rhodes
SHARE