Come è andata la Royal Rumble senza Vince McMahon? La parola agli addetti ai lavori

Clima disteso e tranquillo nel backstage della Royal Rumble, grazie alla mancata presenza del Chairman WWE

by Roberto Trenta
SHARE
Come è andata la Royal Rumble senza Vince McMahon? La parola agli addetti ai lavori

Durante la serata di sabato scorso, la WWE ha mandato in scena il suo primo grande ppv dell'anno: Royal Rumble. Per la prima volta dopo oltre 40 anni, a presenziare nel backstage non c'è stato Vince McMahon, storico Chairman della federazione e fino alla scorsa estate anche capo del team creativo della compagnia.

Dalla scorsa estate Vince è stato infatti sostituito da Triple H come capo del team creativo. A quanto pare, l'assenza di Vince nel backstage della Rumble si sarebbe sentita, ma in maniera positiva, secondo quanto affermato nell'ultimo aggiornamento del sito Fightful da Sean Ross Sapp e riportato dalle pagine di Ringside News.

A quanto pare, tutti gli addetti ai lavori si sarebbero detti calmi e tranquilli, con la mancata presenza del Chairman che avrebbe fatto lavorare tutti in maniera razionale e senza ansia, cosa che invece prima accadeva spesso.

La Royal Rumble ed il clima disteso del nuovo regime

Secondo quanto riportato da Sean Ross Sapp infatti:

"Vince McMahon non è stato visto per niente alla Royal Rumble e non si è sentita nemmeno la sua influenza all'interno dello show.

Quelli con cui abbiamo parlato hanno detto che è stato tutto molto tranquillo, sia durante il giorno, sia durante tutta la settimana. L'atmosfera era veramente serena. L'unica cosa che ha ricordato dell'influenza di Vince è stato il cartello con su scritto 'Vince Office', che da quando è andato via non è stato mai cambiato, ma adesso è in un punto di un'area del backstage che è completamente differente.

Una fonte ci ha detto che non sono tutti senza paura ma comunque genericamente, non tante persone chiedono molto a Triple H, Nick Khan e Kevin Dunn, in merito a meeting o comunque incontri con il roster che possono coinvolgere Vince in maniera creativa o per le relazioni con i talenti.

Un talento ha notato come il processo della Rumble sia stato il più facile a cui ha mai assistito da tanto tempo senza Vince McMahon e ci sono stati molti meno cambiamenti dell'ultimo minuto. Sempre lo stesso talento ha detto che non si può fare riferimento al 2021 per colpa del covid, ma che è comunque stato un sogno rispetto all'incubo dello scorso anno.

Lo stesso talento ha affermato come il vedere il main event sia stata una ventata d'aria nuova, del nuovo regime, con diverse persone che assistevano a quello che andava in scena con la Bloodline e Sami Zayn dai monitor del backstage come se fossero a casa".

Royal Rumble Vince Mcmahon
SHARE