Booker T: “Mi hanno detto all’ultimo di entrare nel Royal Rumble Match”

La WWE è corsa ai ripari quando un suo wrestler non si è potuto esibire nella Royal Rumble maschile lo scorso weekend

by Rachele Gagliardi
SHARE
Booker T: “Mi hanno detto all’ultimo di entrare nel Royal Rumble Match”

Quest’anno durante le due Royal Rumble non abbiamo avuto tantissime sorprese a livello di ritorni e soprattutto di ritorni di leggende, se non quello di Michelle McCool per le donne e quello di Booker T per gli uomini anche se l’attuale commentatore di NXT non era esattamente nei piani della compagnia.

Durante il suo Hall Of Fame podcast, la leggenda ha voluto raccontare che la compagnia lo ha reclutato durante il kick-off dello show: "Ero seduto al tavolo, al Kickoff Show, e ho ricevuto un messaggio. Era l'invito che mi diceva: 'Book, sei nella Rumble'. Io sono vecchia scuola, quindi sono andato giù nel camper perché qualcosa mi ha detto: 'Porta la tua gear. Assicurati di essere pronto,’ e boom c’era! Il messaggio è arrivato, ho detto: 'Ok, ci siamo.' Proprio come quando ho vinto il mio primo titolo mondiale, avevo circa dieci minuti per scaldarmi. Ecco cos'è successo. Non ero riscaldato, sono andato non riscaldato sul ring. Non avevo quella lucentezza, non avevo la lucentezza su di me. Non ero esaltato e pronto ad andare. Non ho avuto la possibilità di saltare la corda per 45 minuti per ottenere la frequenza cardiaca, ottenere il sangue che scorre. Non ho avuto modo di farlo.

Avrei vinto quella dannata Rumble se mi fossi preparato bene. Quel messaggio dell'ultimo minuto mi ha decisamente rallentato un po'."

Ma perché questa entrata all’ultimo?

Secondo Booker T, la WWE ha preso questa decisione per via dell’assenza di Rey Mysterio che si è infortunato a SmackDown contro Karrion Kross e non ha preso parte alla Rissa Reale, con la WWE che ci ha fatto credere di esser stato attaccato dal figlio Dominik che è entrato con la sua maschera in mano.

“Credo che Rey non potesse partecipare e che abbiano dovuto riempire quel posto. Non potevano far chiamata migliore se non chiamare me.”

Booker T Royal Rumble
SHARE