'Ero sotto shock': Cody Rhodes e quella strana conversazione con Vince McMahon

Cody rivela qual è stata la sua reazione quando ha appresso di essersi infortunato seriamente

by Simone Brugnoli
SHARE
'Ero sotto shock': Cody Rhodes e quella strana conversazione con Vince McMahon

Cody Rhodes ha recentemente rivelato che Vince McMahon era pronto ad annullare il suo match contro Seth Rollins a Hell in a Cell 2022. Come tutti ricorderanno, ‘The American Nightmare’ è tornato in WWE lo scorso anno a WrestleMania 38 e ha dato vita ad un’accesissima faida con ‘The Visionary’.

I due si sono affrontati per ben tre volte facendo impazzire il WWE Universe, fino a quando Cody non si è procurato uno strappo al muscolo pettorale alla vigilia di Hell in a Cell. L’ex stella della AEW è salita comunque sul ring, ma quello sforzo ha peggiorato ulteriormente la situazione e lo ha costretto a restare ai box per diversi mesi.

“Quando ho ricevuto i risultati degli esami medici, sembrava impossibile che potessi salire sul ring” – ha raccontato Rhodes nell’ultima edizione del podcast ‘IMPAULSIVE’. “Il muscolo pettorale era completamente strappato e non si poteva fare nulla.

Io volevo disputare quel match a tutti i costi, mentre Vince McMahon era pronto ad annullarlo dopo quello che era successo. Non avrei accettato un ‘no’ come risposta. Da un lato ero sotto shock a causa dell’infortunio, dall’altro ho utilizzato tutte le energie che mi restavano per compiere quell’ultimo sforzo” – ha aggiunto.

Cody Rhodes è appena tornato sul ring

Com’era stato ampiamente annunciato, Cody Rhodes è tornato sul ring alla Royal Rumble 2023. Il 37enne di Marietta ha rispettato i pronostici della vigilia aggiudicandosi con pieno merito la rissa reale.

Ciò significa che Cody potrà lottare per il titolo mondiale a WrestleMania 39, in programma l’1 e 2 aprile al SoFi Stadium. Intervistato da Ariel Helwani per ‘BT Sports’, Rhodes ha fornito un aggiornamento molto importante sul suo stato di forma: “Ho lavorato sodo in questi mesi per poter tornare sul ring il prima possibile e voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato durante questo percorso.

La verità è che non sono ancora completamente guarito. Volevo esserci a tutti i costi e la WWE è stata molto buona nei miei confronti. Il mio percorso di riabilitazione non è terminato, dovrò fare altre terapie nelle prossime settimane. L’infortunio al muscolo pettorale mi ha costretto anche a modificare i miei allenamenti”.

Cody Rhodes Vince Mcmahon
SHARE