Atleta WWE rompe l'ennesimo record nella Royal Rumble maschile -SPOILER

Prestazione da standing ovation quella dell'atleta europeo della WWE, che rimane per oltre un'ora sul ring della rissa reale di questa notte

by Roberto Trenta
SHARE
Atleta WWE rompe l'ennesimo record nella Royal Rumble maschile -SPOILER

Durante la nottata appena conclusa, la WWE ha mandato in scena la sua tanto attesa Royal Rumble, con Gunther che è stato uno degli assoluti protagonisti della rissa reale maschile, anche se per un soffio non è riuscito a vincerla.

A vincere la rissa reale a 30 uomini, è stato infatti Cody Rhodes, rientrato proprio per l'occasione, con gli addetti ai lavori che erano ormai certi da settimane come solo lui potesse vincere la contesa.
Gunther è riuscito però a fare qualcosa di meglio, forse, distruggendo il record che c'era fino a stanotte di prestazione più lunga all'interno della Royal Rumble, che fino ad ora era nelle mani di Rey Mysterio.

Con la sua ora, 11 minuti e 25 secondi, Gunther ha battuto il record che Rey Mysterio aveva fissato a 1 ora, 2 minuti e 12 secondi, diventando l'atleta con il maggior tempo passato all'interno di un Royal Rumble match dell'intera storia della WWE.


Roman Reigns batte i record di Gunther

Prima che Gunther approdasse sui ring di NXT dalla parte degli USA, l'atleta austriaco si chiamava WALTER ed era uno dei personaggi di spicco di NXT UK.

L'attuale Intercontinental Champion di Friday Night Smackdown, è stato per oltre due anni campione di tale brand britannico della WWE, con il suo regno che ha superato gli 800 giorni ed era diventato il più lungo degli ultimi 35 anni di tutta la WWE.
Dopo aver detenuto per ben 871 giorni il suo Universal Championship, Roman Reigns è entrato di diritto negli albi d'oro della WWE, surclassando Gunther e facendo il regno col record più longevo degli ultimi 35 anni di WWE.

Ovviamente, tale ammontare di giorni non risulta essere un record assoluto per la WWE, con alcune delle sue Leggende che hanno mantenuto i titoli anche oltre i 1000 giorni o oltre i 5000, vedasi Bruno Sammartino. Tutto ciò fa però capire come in un'epoca del genere, la WWE sia riuscita a costruire un personaggio così importante come il suo Tribal Chief, mettendogli nelle mani un potere immenso.

Royal Rumble
SHARE