Vince Russo: "Non lavorerei più con Vince McMahon"

L'ex Head Writer ha allontanato ogni possibilità di un ritorno in WWE

by Andrea Scozzafava
SHARE
Vince Russo: "Non lavorerei più con Vince McMahon"

A inizio 2023, Vince McMahon è tornato nel consiglio di amministrazione della WWE dopo nemmeno sei mesi dal suo ritiro e, una settimana più tardi, ha anche assunto la carica di presidente esecutivo della federazione di Stamford in seguito all'addio di sua figlia Stephanie McMahon. Il ritorno di Vince era arrivato nonostante le accuse di cattiva condotta nei confronti di alcune donne. A non dimenticare tutto ciò è stato Vince Russo. Nonostante il suo precedente successo con la compagnia alla fine degli anni '90 lavorando anche a Raw, l'ex Head Writer ha dichiarato che non ha alcun interesse per un ritorno in WWE assieme a Vince McMahon.

Vince Russo: "Per essere un uomo vero servono dei valori"

In un post sul proprio profilo Twitter,  Vince Russo ha allontanato ogni possibilità di tornare a lavorare per la WWE: "Verità. Con tutto quello che è venuto fuori, oggi non potrei lavorare per Vince McMahon. Sono così. Penso che la morale e l'etica siano la chiave non solo per essere dei capi ma anche per essere uomini veri. Per me è importante questo. Ecco perché, con il business del wrestling che è quello che è, lavoro per me stesso".

Nelle ultime ore è stato riferito che i problemi per Vince McMahon non sono terminati, quest'ultimo attualmente starebbe affrontando una terza causa legale. La notizia arriva dopo l'accordo trovato da Vince con l'ex arbitro WWE Rita Chatterton. Un accordo stilato per porre fine alle accuse di Chatterton che affermava di essere stata violentata dal fondatore della compagnia di Stamford.  Alla base della scelta di tornare in sella alla WWE per Vince McMahon ci sarebbe la possibilità di vendere la sua creatura. Nell’ultima edizione di ‘Legion of RAW’ su Sportskeeda, Russo ha criticato duramente la WWE per la gestione del ritorno di Cody Rhodes.   

Vince Russo Vince Mcmahon
SHARE