Brian Cage in scadenza di contratto con la AEW: la WWE ci pensa?

The Machine potrebbe interessare alla compagnia di Stamford

by Andrea Scozzafava
SHARE
Brian Cage in scadenza di contratto con la AEW: la WWE ci pensa?

Il contratto di una delle star più importanti della ROH sembra molto vicina alla scadenza.Secondo quanto riportato da Inside The Ropes via Fightful Select, il Ring of Honor Six Man Tag Team Champion assieme agli altri membri di The Embassy ovvero Bishop Kaun e Toa Liona, Brian Cage vedrà scadere il suo contratto con la AEW tra poche settimane dalla sua prima firma avvenuta nel 2020. Il suo contratto era scaduto l'anno scorso ma alla fine fu prolungato di un anno grazie ad un'opzione di rinnovo. Secondo il rapporto, Cage era rimasto piacevolmente sorpreso da ciò dato che non appariva in televisione da diversi mesi. 

Brian Cage piace molto alla WWE

A seguire la situazione per Fightful ci sarebbe la WWE che potrebbe essere interessata a portare a Stamford Brian Cage nonostante al momento non ci sia alcuna conferma di qualcosa del genere né da parte del gigante dell'intrattenimento sportivo e neppure dalla stessa star. Al momento è solamente molto apprezzato per il suo lavoro da quando è tornato in televisione a metà del 2022 ma niente di più. Nel suo periodo in ROH, Cage ha formato una stable con Toa Liona e Bishop Kaun e, come The Embassy a Final Battle, i tre hanno sconfitto Dalton Castle e The Boys incoronandosi ROH Six Man Tag Team Champions. 

Brian Cage aveva iniziato la sua avventura in AEW nel 2020 debuttando come ultimo partecipante a sorpresa del Casino Ladder Match di Double or Nothing, vincendo l'incontro senza riuscire però poi battere l'allora campione Jon Moxley. Riuscì a portare a casa comunque il titolo FTW ma, a luglio 2021, perse la corona contro il membro del Team Taz Ricky Starks, ponendo fine anche alla sua alleanza con quella fazione. Dopo sporadiche apparizioni in seguito a quella sconfitta, è scomparso dai radar per diversi mesi. Dal 2022 quando è apparso per la prima volta a Supercard of Honor XV, si è poi affermato come star della Ring of Honor, compagnia all'epoca da poco acquisita dal presidente della All Elite Wrestling Tony Khan.

SHARE