Raw 30 fa l'ennesimo record per la WWE dei McMahon



by   |  LETTURE 1144

Raw 30 fa l'ennesimo record per la WWE dei McMahon

Nella serata di lunedì scorso, la WWE ha mandato in onda il suo Raw 30, ovvero l'episodio di Monday Night Raw dedicato al trentesimo anniversario del suo show rosso. Alla puntata erano stati ovviamente invitati numerosi atleti leggendari, come la D-X, The Undertaker, Ric Flair, Hulk Hogan, Ron Simmons e molti altri.

A quanto pare, la WWE, grazie a questo show storico, ha fatto il suo ennesimo record per quanto riguarda l'affluenza del suo pubblico, con lo show di lunedì che ha visto la più alta affluenza di pubblico pagante della storia di Monday Night Raw, dal Wells Fargo Center di Philadelphia.

Ad annunciare ufficialmente il record ci ha pensato proprio la stessa WWE sul suo sito ufficiale, dove la compagnia ha scritto:

"Raw XXX è stata una serata determinante per il brand rosso ed ha portato il più alto ingresso di pubblico nella storia di Monday Night Raw.

Un pubblico tutto esaurito al Wells Fargo Center di Philadelphia testimoniato dal processo di Sami Zayn nella Tribal Court, un iconico momento condiviso tra Bray Wyatt e The Undertaker, un Kurt Angle che si unisce alla DX, il ritorno della Bestia Brock Lesnar e molto altro.

Grazie WWE Universe per questo indimenticabile Raw XXX! ".

Anche Roman Reigns continua a macinare record col suo regno titolato

Prima che Gunther approdasse sui ring di NXT dalla parte degli USA, l'atleta austriaco si chiamava WALTER ed era uno dei personaggi di spicco di NXT UK.

L'attuale Intercontinental Champion di Friday Night Smackdown, è stato per oltre due anni campione di tale brand britannico della WWE, con il suo regno che ha superato gli 800 giorni ed è diventato il più lungo degli ultimi 35 anni di tutta la WWE.
Dopo aver detenuto per ben oltre 871 giorni il suo Universal Championship, Roman Reigns è entrato di diritto negli albi d'oro della WWE, surclassando Gunther e facendo il regno col record più longevo degli ultimi 35 anni di WWE.

Ovviamente, tale ammontare di giorni non risulta essere un record assoluto per la WWE, con alcune delle sue Leggende che hanno mantenuto i titoli anche oltre i 1000 giorni o oltre i 5000, vedasi Bruno Sammartino. Tutto ciò fa però capire come in un'epoca del genere, la WWE sia riuscita a costruire un personaggio così importante come il suo Tribal Chief, mettendogli nelle mani un potere immenso.