Mick Foley spiega ai fan perché non ha partecipato a Raw 30

Ai fan non è sfuggita un'assenza molto pesante a Raw 30

by Simone Brugnoli
SHARE
Mick Foley spiega ai fan perché non ha partecipato a Raw 30

Il WWE Hall of Famer Mick Foley non ha preso parte al 30° anniversario di Monday Night Raw. Diversi nomi di spicco hanno contribuito a trasformare il marchio rosso in uno spettacolo iconico nel corso degli anni e fra questi c’è anche Mick, che è stato amatissimo dai fan durante la Attitude Era.

L’ex WWE Champion ha utilizzato il suo profilo ufficiale Facebook per spiegare come mai abbia declinato l’offerta di partecipare a Raw 30: “Tante persone mi hanno domandato perché non fossi presente al 30° anniversario di Raw.

La WWE mi ha invitato a partecipare, ma ho dovuto rifiutare a causa dei miei numerosi impegni. Se mi fossi recato a Filadelfia per lo spettacolo – sarei arrivato a 32 giorni consecutivi lontano da casa. Sto lavorando ad un nuovo progetto, che è molto divertente ma richiede parecchi viaggi.

Non appena ho avuto a disposizione un paio di giorni liberi, ho preferito trascorrerli con mia moglie e i miei figli”.

Mick Foley ha fatto la storia della WWE

Mick Foley ha contribuito in prima persona al successo di Monday Night Raw, avendo preso parte a numerose faide memorabili durante la sua carriera.

Le sue rivalità con The Undertaker e Stone Cold Steve Austin hanno trasceso il wrestling, oltre ad aver avvicinato tantissima gente a questo business. Nell’ultima edizione del suo podcast, Foley ha parlato dell’imminente ritorno di Cody Rhodes: “Ha ricevuto una miriade di critiche quando ha scelto di lasciare la WWE nel 2016.

La gente dovrebbe ammettere che fu una decisione corretta. Rhodes era convinto di poter fare di più e i fatti gli hanno dato ragione. Non tutti avrebbero avuto quel coraggio. Cody è riuscito ad esprimere a pieno il suo talento esibendosi in contesti che non godono dello stesso seguito della WWE.

La federazione di Stamford non è più la meta a cui aspirano tutti i talenti del settore. In parte ha inciso la nascita della AEW, che sta facendo un ottimo lavoro”. La WWE sta rifinendo gli ultimi dettagli in vista della Royal Rumble, in programma sabato 28 gennaio a San Antonio.

Mick Foley Raw
SHARE