The Rock a WrestleMania 39: perché il suo ritorno è sempre più lontano



by   |  LETTURE 2216

The Rock a WrestleMania 39: perché il suo ritorno è sempre più lontano

Sebbene la WWE abbia tentato di riportare The Rock sul ring per disputare un match di WrestleMania 39 contro Roman Reigns, sembra proprio che questo non accadrà. E il motivo, secondo una voce autorevole come quella di Dave Meltzer, è molto chiaro: la WWE voleva infatti una risposta entro la metà di gennaio, prima che la Royal Rumble abbia luogo. Ebbene, questa risposta non sarebbe arrivata.

Come avete già potuto leggere sulle nostre pagine, proprio il 'Wrestling Observer' ha parlato di un The Rock che addirittura avrebbe già comunicato alla WWE il proprio rifiuto a prendere parte a WrestleMania 39. Ciò che rimbalza dall'America è che quello del People's Champion non sia un no al wrestling, ma che sia dovuto alla consapevolezza di non avere il tempo necessario a trovare lo stato di forma sufficiente a reggere un confronto sul ring con Roman Reigns.

Parlando alla sua 'Wrestling Observer Radio', peraltro, Dave Meltzer ha riferito che in base alle sue informazioni questa decisione non rappresenti una sorpresa per la WWE. A Stamford, infatti, avrebbero saputo da tempo che The Rock non si sentisse a proprio agio con la sua preparazione fisica e atletica verso aprile e WrestleMania.

The Rock, WrestleMania e Raw Is XXX: cosa pensa Dave Meltzer

"Tutto è possibile, ed è certamente possibile che The Rock stia tenendo tutto nascosto e che solo una o due persone conoscano la verità - ha spiegato Meltzer, come si può leggere nella trascrizione di 'WrestlingNews.co' -. Ma si dice che non abbia il tempo di rimettersi in forma... Da sempre, se lui ha il tempo necessario per farlo, lo fa. Mettiamola così, la maggior parte delle persone pensano che a WrestleMania non ci sarà, e lo pensano da mesi. Ma non esiste una certezza del 100%, perché è un affare molto segreto".

Meltzer ha anche parlato delle novità che riguardano Raw is XXX, dove avrebbe dovuto esserci una cerimonia di riconoscimento della Bloodline, ma è stata trasformata in un processo a Sami Zayn. Se qualcuno ipotizza però che questo cambiamento c'entri con The Rock, il noto giornalista non la pensa così.

Direi di no, e ho già spiegato perché - ha affermato Meltzer -. A meno che non ci sia stato un colpo di scena clamoroso, gli addetti ai lavori sapevano da tempo che sarebbe andata così. Non è che in WWE le cose cambiano da un momento all'altro in un giovedì a caso, con qualcuno che dice che non ci sarà mentre prima aveva dato la sua parola. Ho impressione che loro fossero consapevoli di questo cambiamento, sapevano già tutto. E a quel punto hanno annunciato il cambio di programma".