Vice Presidente WWE si dimette mentre Vince McMahon affronta un’altra denuncia

Dopo 25 anni di lavoro, il Vice Presidente WWE lascia la compagnia mentre il suo Chairman affronta un altro problema con le autorità

by Rachele Gagliardi
SHARE
Vice Presidente WWE si dimette mentre Vince McMahon affronta un’altra denuncia

Come sappiamo tutti Vince McMahon è ufficialmente tornato in WWE per riprendere il suo posto nel Board, mandando nel panico non solo tutto il WWE Universe, dato che la gestione fatta da Stephanie McMahon e Triple H stava andando bene, ma anche tutto il personale WWE, compresi i wrestler, tant’è che lo stesso King of Kings ha tenuto due riunioni, pre Raw e SmackDown, per rassicurare tutti che lui rimarrà a capo del team creativo, con il Chairman che è lì solo per occuparsi della parte finanziaria.

Ora però c’è una bella novità, infatti secondo Fightful, Adam Hopkins, che lavorava da più di 25 anni in WWE come Vice President of Communications, ha lasciato la compagnia dopo il ritorno di McMahon. Il report rivela che ha ricoperto molteplici ruoli legati alle comunicazioni durante il suo incarico decennale con la compagnia prima di trasferirsi nel suo posto di Vice President.

Un successivo report dei colleghi di WrestlingNews.co spiega che Hopkins è stato il principale punto di contatto per le indagini dei media quando la società aveva bisogno di rilasciare una dichiarazione, e ha anche contribuito a creare interviste con i talenti. Il report afferma inoltre che è stato visto come incredibilmente prezioso nella sua posizione, il che rende il suo addio ancora più di una sorpresa.

Intanto Vince McMahon è ancora nei guai

Secondo un nuovo report di Sportico, il Detroit Police and Fire Retirement System sta citando in giudizio McMahon per il suo ritorno in WWE, cercando una dichiarazione che gli avrebbe impedito di esercitare il potere nel Consiglio di Amministrazione. La causa potrebbe ostacolare la vendita della società.

La denuncia presentata afferma che McMahon era in violazione dei suoi doveri fiduciari nei confronti dei suoi azionisti e sta tentando di "imporre la sua volontà personale sulla WWE e il suo Board, pretendendo di adottare un pacchetto di invalidi e ingiusti emendamenti di legge che impedirebbe al Consiglio di prendere decisioni aziendali critiche." La denuncia rileva inoltre che McMahon ha l'81% del potere di voto nella compagnia. Per approfondimenti su questa questione potete leggere il nostro articolo precedente: "WWE, Vince McMahon è libero di agire senza l’approvazione degli azionisti: le ultime."

Vince Mcmahon
SHARE