Bill Apter ricorda la famigerata 'pipe bomb' di CM Punk

La 'pipe bomb' è passata alla storia come uno dei segmenti più iconici di sempre

by Simone Brugnoli
SHARE
Bill Apter ricorda la famigerata 'pipe bomb' di CM Punk

CM Punk è uno dei wrestler più controversi dell’era moderna e lo ha dimostrato anche durante la sua esperienza in All Elite Wrestling. Il fuoriclasse di Chicago è stato sospeso da Tony Khan avendo provocato una rissa nel backstage in seguito al suo tremendo sfogo dopo il PPV ‘All Out’.

L’ex star della WWE non è più apparsa nella programmazione della AEW e si sta anche riprendendo da un infortunio al tricipite. Sono in molti a ritenere che non abbia senso investire così tanti soldi su di lui, mentre altri sperano di rivederlo in WWE nel futuro prossimo.

Ricordiamo che Punk aveva lasciato la federazione di Stamford nel 2014 a causa di alcuni dissidi con la dirigenza. La ‘corsa’ di CM Punk in WWE è stata ricca di momenti memorabili, come la cosiddetta ‘pipe bomb’.

Il 27 giugno 2011 a Raw, il ‘Second City Saint’ afferrò il microfono e iniziò a sparare a zero contro tutti all'interno della compagnia, prendendo di mira anche la dirigenza e la proprietà della WWE.

Nell’ultima edizione del podcast ‘The Wrestling Time Machine’ su Sportskeeda, Bill Apter ha ricordato quel segmento iconico.

La 'pipe bomb' è passata alla storia

Le parole di CM Punk erano così reali che era difficile credere che il promo fosse stato pianificato in anticipo.

“All’inizio, ho pensato che fosse soltanto uno stratagemma per propiziare un match fra CM Punk e John Cena. Tuttavia, le parole di CM Punk erano così intense e reali che siamo rimasti tutti a bocca aperta.

La vena ribelle di Punk è uscita fuori e quel segmento è passato alla storia” – ha raccontato Apter, che ha sempre stimato CM Punk. “Nel backstage era un bravissimo ragazzo, ve lo posso assicurare.

Non ho mai visto alcun segno di tensione fra lui e altri lottatori. Non c’è mai stato niente del genere durante la sua esperienza in WWE. Tuttavia – se qualcuno si comportava male o gli faceva un torto – rischiava di pentirsene amaramente. Punk non sapeva tenere la bocca chiusa” – ha aggiunto Bill.

Cm Punk
SHARE