Rilasciato comunicato ufficiale sul ritorno di Vince McMahon in WWE

La WWE ha descritto nel dettaglio l'intenzione dell'ex Chairman di tornare

by Rachele Gagliardi
SHARE
Rilasciato comunicato ufficiale sul ritorno di Vince McMahon in WWE

Questa mattina vi abbiamo fatto sapere che il Wall Street Journal aveva anticipato che Vince McMahon aveva tutta l’intenzione di tornare in WWE per poter finalmente vendere la sua compagnia, dopo anni e anni di rumors al riguardo.

La WWE aveva subito un forte scossone quando Vince McMahon aveva annunciato il suo ritiro lo scorso luglio. Una mossa a sorpresa da parte dell’ormai ex Chairman della compagnia, che aveva deciso di farsi da parte per una serie di ragioni, principalmente per lo scandalo emerso in seguito all’inchiesta del Wall Street Journal sul fatto che McMahon avesse pagato moltissimi soldi per il silenzio di alcune dipendenti dopo dei rapporti intimi.

Vediamo le parole ufficiali della compagnia

“GREENWICH, Conn., 5 gennaio 2023 Vince McMahon, fondatore e azionista di controllo della World Wrestling Entertainment Inc., ha annunciato oggi di aver ha intrapreso le azioni necessarie per posizionare la compagnia in modo da capitalizzare un’opportunità unica per massimizzare il valore a lungo termine per tutti gli azionisti della WWE. Queste azioni da intraprendere, comunicate oggi al consiglio di amministrazione della WWE tramite consenso scritto, includono l’elezione nel consiglio di Mr. McMahon, nonché di Michelle Wilson e George Barrios, ex co-presidenti e membri del consiglio della WWE, e attualmente co-fondatori e Co-CEO di Isos Capital Management – e la necessaria rimozione dal consiglio di tre amministratori. Il signor McMahon prevede di assumere il ruolo di presidente esecutivo del consiglio di amministrazione. 

Il nuovo ruolo di Mr. McMahon consentirà un processo decisionale unificato attraverso le imminenti trattative sui diritti dei media della compagnia e una parallela revisione completa delle alternative strategiche della compagnia, che McMahon ritiene sia la giusta linea d’azione e nel migliore interesse della WWE e degli azionisti della WWE, considerati le attuali dinamiche nel settore dei media e dell’intrattenimento. Come ha comunicato al consiglio di amministrazione, McMahon ritiene che ci sia una finestra ristretta di opportunità per creare un valore significativo per tutti gli azionisti e che, per farlo, la revisione delle alternative strategiche debba avvenire in tandem con le negoziazioni sui diritti dei media. Ha anche espresso al consiglio di amministrazione che ritiene che queste due iniziative richiedano la partecipazione diretta, la leadership e il supporto di McMahon come azionista di controllo. “La WWE sta entrando in un momento critico della sua storia con le imminenti trattative sui diritti dei media che coincidono con l’aumento della domanda a livello di settore di contenuti di qualità ed eventi dal vivo e con più aziende che cercano di possedere la proprietà intellettuale sulle loro piattaforme”, ha affermato McMahon. “L’unico modo per la WWE di sfruttare appieno questa opportunità è per me tornare come presidente esecutivo e supportare il team di gestione nelle negoziazioni per i nostri diritti sui media, e combinarlo con una revisione delle alternative strategiche. Il mio ritorno consentirà alla WWE, come così come eventuali controparti della transazione, di impegnarsi in questi processi sapendo che avranno il supporto dell’azionista di controllo.” 

Prima di fornire il consenso scritto, il signor McMahon ha inviato due lettere separate al consiglio alla fine di dicembre, in cui ha espresso l’urgenza del suo ritorno alla compagnia come presidente esecutivo e il suo desiderio di lavorare in collaborazione con il consiglio e il team di gestione. A seguito delle conversazioni con i rappresentanti della compagnia sia prima che dopo l’ultima lettera di Mr. McMahon del 31 dicembre, McMahon ha stabilito, coerentemente con i suoi diritti di azionista di controllo, che i passi annunciati oggi sono necessari per massimizzare il valore della compagnia per tutti gli azionisti della WWE. Mr. McMahon ha dichiarato: “Ms. Wilson e Mr. Barrios sono amministratori altamente qualificati la cui esperienza professionale li posiziona bene per aiutare la compagnia a raggiungere i migliori risultati possibili in entrambe le iniziative. In qualità di ex copresidenti e membri del consiglio di amministrazione della WWE, conoscono molto bene con le dinamiche del settore ed il funzionamento dell’azienda, e hanno contribuito a guidarla attraverso negoziazioni di successo sui diritti dei media in passato. La WWE ha un team dirigenziale eccezionale e non intendo che il mio ritorno abbia alcun impatto sui loro ruoli, doveri o responsabilità”. Non è possibile fornire alcuna garanzia in merito all’esito o alla tempistica del processo di revisione. Il signor McMahon non intende commentare ulteriormente fino a quando il processo non si sarà concluso o il signor McMahon non avrà altrimenti stabilito che un’ulteriore divulgazione sarà appropriata o necessaria. In concomitanza con le modifiche al consiglio di amministrazione della WWE, il consenso scritto del signor McMahon include anche alcuni emendamenti allo statuto della compagnia per garantire che la governance aziendale della WWE continui a consentire e supportare correttamente i diritti degli azionisti. Queste modifiche saranno dettagliate in un emendamento all’Allegato 13D che dovrà essere depositato dal Sig. McMahon e in un Modulo 8-K che dovrà essere depositato dalla compagnia nei prossimi giorni."

Vince Mcmahon
SHARE