Ex addetto ai lavori: "Quando lavoravo con i McMahon creammo prodotti anti WWE"

A distanza di anni, un ex dirigente racconta lo strambo lavoro voluto dall'ex Chairman che sembrava andare contro la sua stessa compagnia

by Roberto Trenta
SHARE
Ex addetto ai lavori: "Quando lavoravo con i McMahon creammo prodotti anti WWE"

Il mondo del wrestling è stato sconvolto nell'ultimo anno dalla notizia del ritiro di Vince McMahon, giunta come un fulmine a ciel sereno in piena estate. L’ormai ex Chairman della compagnia ha deciso di lasciare la WWE lo scorso luglio, complici l’avanzare dell’età e soprattutto le pesanti accuse di cattiva condotta abbattutesi su di lui in seguito ad un’inchiesta del Wall Street Journal.

Il posto di Vince è stato preso da sua figlia Stephanie e da Nick Khan come CEO aziendali, mentre Triple H è diventato il nuovo capo del team creativo. Il 14 volte campione del mondo ha dimostrato di avere una filosofia molto diversa da quella del suo illustre predecessore e non ha esitato ad apportare alcune modifiche sostanziali agli show principali della compagnia.

Come se non bastasse, The Game ha riportato in azienda diverse star che erano state rilasciate durante la pandemia: atleti del calibro di Bray Wyatt, Braun Strowman e Johnny Gargano sono tornati in WWE, mandando i fan in visibilio.

Ex dirigente WWE racconta il lavoro controproducente della WWE di 10 anni fa

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Renee Paquette, l'ex vice presidente della produzione televisiva globale della WWE, Michael Mansury è voluto intervenire sul lavoro svolto nella compagnia che è sembrato però essere molto controproducente per la stessa WWE.

In un tempo in cui le indies la facevano da padrone, infatti, Mansury ha affermato:

"Ad oggi, probabilmente il periodo migliore per la mia carriera (Mansury si riferisce al tempo passato ad NXT ndr) e non volendo fare troppi complimenti...

c'eri anche tu (Renee Paquette ndr) ed eri parte di noi, sai. Mentre ero sotto l'ombrello della WWE, stavamo continuamente creando prodotti anti-WWE. Era una combinazione di soprt d'intrattenimento vecchio stile come quello di fine anni '80 e creavamo tutti questi personaggi ma allo stesso tempo eravamo entrati nei primi anni 2010.

Sentivano tutti il grande rumore che stavano facendo compagnie come la ROH, la PWG e tutte queste promotion, giusto? Ed alla fine spesso il meglio del meglio riusciva ad arrivare da noi ad NXT, ma un sacco di gente ad un certo punto ha iniziato a perderci.

Quindi c'era una collezione così grandiosa di talenti e c'era anche una grande collezione di talenti dietro le scene ed erano tutti affamati e cercavano di emergere e penso che nulla possa riportare la mia carriera a quei giorni ad NXT perché ho vissuto davvero momenti incredibilmente indimenticabili, che ho sentito con me come un vero e proprio movimento".

SHARE