Kylie Rae debutta in WWE con un nuovo nome -FOTO/VIDEO

Sembra che Kylie Rae abbia fatto colpo negli ultimi tryout della WWE

by Rachele Gagliardi
SHARE
Kylie Rae debutta in WWE con un nuovo nome -FOTO/VIDEO

Kylie Rae è diventata ormai una delle wrestler più amate e rispettate nel professional wrestling, con la donna che ha lavorato per qualsiasi compagnia sul territorio americano, dalle major alle indipendenti, con run anche in NWA e AEW.

Nella giornata di ieri, 12 dicembre 2022, Kylie Rae ha debuttato in WWE con un match a WWE Main Event, show che la compagnia registra in concomitanza con altri show e che andrà in onda il 15 dicembre in questo caso. La wrestler però ha debuttato con il nome di Briana Rae, quando il suo vero nome è Brianna Rae Sparrey, una scelta fatta forse perché già in precedenza era troppo simile con Kay Lee Ray, ora Alba Fyre, sfidando Dana Brooke. 

Già qualche giorno fa, Mike Johnson del PWInsider e Sean Ross Sapp di Fightful avevano riportato che Kylie Rae era presente ad alcuni tryout che la WWE ha tenuto di recente al Performance Center e sembra che abbia quindi già fatto colpo sulla compagnia, anche se con la sua enorme esperienza non è una cosa difficile da credere. Qui di seguito vi lasciamo ovviamente un video e un paio di foto della sua esibizione che abbiamo ottenuto grazie ai fans presenti all'arena:

I problemi di salute mentale che l’hanno frenata

Fightful ha inoltre riportato che Kylie Rae era di buon umore durante i tryout con la WWE, con il suo personaggio che è da sempre simbolo di felicità e positività, nonostante la wrestler in realtà soffra da tempo a causa di alcuni problemi di depressione, che l’hanno portata a prendersi spesso una pausa dal ring.

Infatti nel novembre 2020 aveva annunciato il suo ritiro dal wrestling a causa di problemi di depressione e attacchi di panico, problemi che sicuramente hanno ostacolato il suo lavoro per diverso tempo, ma siamo felici ora di apprendere che sta meglio e che potrebbe iniziare un nuovo percorso in WWE dove attualmente la situazione sembra migliore per la divisione femminile grazie all'enorme lavoro che sta facendo Triple H, anche se la strada da percorrere è sicuramente ancora un po' in salita.

SHARE