Il futuro di Naomi potrebbe essere in AEW

La WWE ha dovuto fare i conti con numerosi imprevisti quest’anno

by Simone Brugnoli
SHARE
Il futuro di Naomi potrebbe essere in AEW

La WWE ha dovuto fare i conti con numerosi imprevisti quest’anno. Oltre al clamoroso addio di Vince McMahon, è impossibile non citare il caso che ha riguardato Sasha Banks e Naomi. Lo scorso maggio, Naomi e la sua compagna di tag team Sasha Banks non hanno voluto prendere parte al tradizionale episodio settimanale di Raw in seguito ad un alterco con la dirigenza.

Le due sono state immediatamente sospese dalla compagnia e il loro futuro continua ad essere molto incerto. Naomi ha fatto il suo esordio in WWE nel lontano 2009. Durante i suoi 13 anni a Stamford, ha detenuto lo SmackDown Women’s Championship e il Women’s Tag Team Championship.

Dopo aver lasciato la WWE, Naomi è stata coinvolta in diversi progetti al di fuori del wrestling. Nell’ultima edizione del podcast ‘Hall of Fame’, Booker T ha affermato che Naomi potrebbe approdare in All Elite Wrestling nel futuro prossimo.

Naomi andrà in AEW?

“La mia impressione è che Naomi si stia preparando per andare in AEW. Potrebbe essere una buona idea in questa fase della sua carriera” – ha dichiarato Booker T. Il WWE Hall of Famer ha parlato anche di Cody Rhodes: “Penso che non sia una buona idea aumentare la massa muscolare.

Pesando 240 libbre, Cody perderà fluidità ed elasticità. Lo dico per esperienza personale. Io ho sempre voluto pesare 250 libbre, ma poi mi sono reso conto che non riuscivo a lottare come volevo. Il mio stile veniva snaturato e sono arrivato a sentirmi male sul ring.

Sono dovuto tornare a 230 libbre per ritrovare il mio equilibrio. Rhodes ha già un bell’aspetto e il suo fisico va benissimo così com’è, non vedo la necessità di fare cambiamenti. Il suo peso ideale è intorno alle 228-230 libbre”.

Ricordiamo che Cody si è procurato uno strappo al muscolo pettorale alla vigilia di Hell in a Cell. L’ex stella della AEW è salita comunque sul ring, ma quello sforzo ha peggiorato la situazione. ‘The American Nightmare’ dovrebbe rientrare in tempo per la Royal Rumble 2023.

Naomi
SHARE