WWE: Becky Lynch si esprime sul WarGames match e sul problema alla spalla

The Man ha raccontato vari aneddoti sul match tenutosi a Survivor Series e ha spiegato come la sua spalla non stia ancora al meglio.

by Gabriele Marsella
SHARE
WWE: Becky Lynch si esprime sul WarGames match e sul problema alla spalla

Il suo ritorno a sorpresa per i WarGames femminile ha sconvolto completamente il WWE e Becky Lynch sa benissimo di aver spostato gli equilibri del match stesso. Nonostante una grandissima prova di forza de The Man, con tanto di lancio dalla parte superiore della gabbia, Becky Lynch ha comunque resistito al colpo, nonostante i problemi avuti alla spalla in questi mesi.
Come ben noto, a SummerSlam, nella sfida per il titolo femminile di RAW, Becky Lynch subì una frattura abbastanza importante alla spalla, che l’hanno tenuta fuori fino a metà novembre, quando è poi tornata per fare squadra con Bianca Belair, Mia Yim, Alexa Bliss e Asuka.

"Devo dire che ancora non è al 100%"

Durante un’intervista di Matthew Connell di The Verge, Becky Lynch ha discusso del suo ritorno sul ring e anche della sua spalla: “È stato incredibile essere di nuovo di fronte alla folla ed ero veramente elettrizzata, in una realtà così selvaggia come WarGames. Questo è un match che non ho mai fatto prima ed è un incontro molto scoraggiante e soprattutto pesante. Hai due ring, hai una gabbia gigante e tutto è permesso. A dire il vero, la mia spalla non si sente ancora bene. Fa ancora male, a fine luglio era rotta e a fine novembre ero dentro un enorme gabbia pronta a lottare. Quindi dire che ero nervosa è probabilmente un po 'un eufemismo. Ma una volta che arrivi là fuori, una volta che arrivi di fronte alla folla e senti quell'energia, allora dimentichi tutto il resto. Non c'è un'altra sensazione come questa.”

La Lynch ha poi parlato dello spot che l’ha vista lanciarsi dalla parte superiore della gabbia: “È stato sia terrificante che doloroso. Anche con i nervi saldi, ero tipo: "Voglio qualcosa che la gente possa ricordare di questo match". Se torno allora devo mettere il mio corpo in gioco e non posso farlo a metà perché allora non sono The Man e non sono la Becky Lynch che la gente ha pagato per vedere. Avevo in testa che volevo appiattire qualcuno, appiattire alcuni sciocchi con la gamba caduta attraverso il tavolo. Quando si è presentata l'opportunità ed è arrivato il momento di andare, beh, allora non c'è altro da fare che farlo. Puoi vedere anche quando sono lassù c'è un momento di esitazione in cui ho un momento di terrore con me stessa. Quando sono atterrata, ovviamente è stato doloroso, anche se penso che Dakota Kai abbia sentito più dolore rispetto alla sottoscritta.”

Becky Lynch Survivor Series
SHARE