WWE Superstar assente da mesi si sottopone ad una delicata operazione chirurgica

Dopo essersi assentato per un problema al collo, il compagno di Dolph Ziggler si sottopone ad una delicata operazione chirurgica indispensabile

by Roberto Trenta
SHARE
WWE Superstar assente da mesi si sottopone ad una delicata operazione chirurgica

Dall'ormai lontano mese di giugno, Robert Roode (o Bobby Roode, come tutt'ora preferiscono chiamarlo i suoi fan di vecchia data dai tempi della TNA) non ha partecipato ad un singolo incontro di wrestling, ma molti fan speravano che ora che Triple H è responsabile del processo creativo, sarebbe apparso di nuovo sulle scene.

La sua lontananza dai ring della WWE, però, non è dovuta a scelte dirigenziali ma a dei problemi fisici anche abbastanza importanti. A spiegarlo è stato lui stesso con un primo post su Instagram che ha fatto chiarezza sulle sue condizioni.

Di fatto, Robert Roode non compare più in WWE perché non è ancora autorizzato dal punto di vista medico a lottare, tanto da essersi recentemente sottoposto a un'operazione chirurgica. Ancora difficile stabilire i tempi del suo recupero, ma (considerando anche i suoi 46 anni d'età) è improbabile che tornerà presto sul ring.
In molti, dopo la sua operazione chirurgica del mese di Settembre, pensavano che ormai Robert avesse risolto ogni suo problema, ma invece così non è stato, visto che l'atleta è recentemente tornato sui suoi social, per rivelare come si sia dovuto sottoporre ad un'ennesima operazione chirurgica, che gli avrebbe permesso di tornare a muovere il collo in maniera del tutto naturale, cosa che non riusciva più a fare prima.

Robert Roode e l'operazione della fusione cervicale

Con un secondo post molto simile al primo di qualche mese fa, Robert Roode in persona ha voluto condividere l'esperienza della sua ennesima operazione chirurgica, che questa volta dovrebbe aver realmente risolto i suoi problemi da qualche mese a questa parte.

Con un post di ringraziamento verso i suoi medici, Bobby Roode ha voluto far presente ai suoi fan di essersi sottoposto ad una fusione di due vertebre cervicali, ovvero la C-5 e la C-6, operazione alla quale sembrava dover ricorrere anche Big E dopo la doppia frattura subita in una puntata di Smackdown di qualche mese fa.

Al momento non sappiamo quanto tempo ancora ci vorrà per lui, per tornare abile alla lotta sui ring della WWE, ma si pensa che Roode starà fuori dalle scene ancora per qualche mese, prima di poter tornare anche solo a prendere qualche bump sui ring della compagnia dei McMahon.

Dolph Ziggler
SHARE