Ric Flair vuole un ultimo grande match lottato meglio

Dopo averlo rivisto sul ring in un match ad oltre 70 anni, il Nature Boy torna a parlare di risalire sul ring

by Roberto Trenta
SHARE
Ric Flair vuole un ultimo grande match lottato meglio

Il 31 luglio scorso, i fan del Nature Boy hanno potuto ammirare Ric Flair sul ring insieme a suo genero Andrade "El Idolo", in una contesa contro Jeff Jarrett e Jay Lethal, con il doppio WWE Hall of Famer che è tornato sul ring alla veneranda età di 73 anni, dopo mesi in cui pubblicizzava il suo ultimo match della carriera.

I quattro hanno dato vita ad un grande spettacolo a Nashville, la sera successiva a SummerSlam, andata in onda dalla stessa città. Diverse leggende del wrestling come The Undertaker, Mick Foley e Bret Hart hanno assistito all’ultimo match del Nature Boy.

Il 16 volte campione del mondo WWE e WCW e Andrade sono riusciti a portare a casa la vittoria mandando il pubblico in visibilio. Nonostante qualche momento molto lungo di apprensione durante la contesa, Flair si è ripreso abbastanza in fretta e non ha riscontrato problemi fisici duraturi e permanenti dopo il match.
Dopo la contesa, Ric Flair ha anche confermato di essere svenuto per ben due volte sul ring, dopo aver preso una brutta botta alla schiena con un Suplex, con il leggendario wrestler che ci ha messo diversi minuti per riprendere conoscenza e per capire dove fosse e perché, con il genero che era preoccupatissimo per la sua salute, soprattutto a fine match, quando il leggendario Ric non si alzava dal tappeto.

Ric Flair riapre la porta ad un altro ultimo match

Nel suo ultimo intervento fatto ai microfoni del suo To Be The Man podcast, la sua trasmissione personale, Ric Flair ha voluto affermare in merito al ritorno sul ring del collega Ricky "The Dragon" Steamboat:

"Non ho parlato con lui e non so quale sarebbe la risposta.

Quando ci parlerò, cercheremo di tornare a lavorare insieme. Mi aveva parlato qualche tempo fa del fatto che non pensava, anche per colpa di problemi di salute che ci sarebbe mai riuscito. Come ho già detto di me, potrei ancora lottare adesso e credo che farei un ultimo match decisamente migliore perché quando stai via così tanto, ti scordi quelle piccole cose che fanno la differenza e spendi troppo tempo a tornare in forma e ti dimentichi quindi delle piccole cose come la disidratazione.
Io credo che lui voglia farlo.

Lui è Ricky Steamboat, c'è un solo Ricky Steamboat, che sia buono o no, ha comunque una grande eredità da portarsi dietro. E' uno dei migliori babyface della storia di questo business".

Ric Flair
SHARE