Attrito tra Roman Reigns e Kevin Owens: la WWE modifica i piani per loro alla Rumble?



by   |  LETTURE 1958

Attrito tra Roman Reigns e Kevin Owens: la WWE modifica i piani per loro alla Rumble?

Come vi abbiamo riportato in mattinata, sembra che dopo la fine della diretta delle Survivor Series, evento andato in onda nella nottata di sabato ci siano stati dei problemi tra Roman Reigns e Kevin Owens, con il canadese che sarebbe stato preso di mira dal campione indiscusso di entrambi i roster, per averlo colpito in uno spot che non era programmato della contesa.

Il tutto sarebbe nato quando Owens ha colpito il Tribal Chief in uno spot che non era programmato così per il match, colpendo anche male il suo avversario al volto, con un ceffone. Di ritorno nel backstage, Reigns si è lamentato platealmente del fatto di poter avere un timpano rotto, proprio a causa dello spot non uscito nella maniera pianificata, per volere di Owens.

Non sembrano esserci state né risse né grandi litigi, ma l'umore del Tribal Chief, secondo i presenti era abbastanza nero, con la sua presenza alla press conference post evento che era programmata ed infine non è arrivata, con Heyman e Zayn che hanno dovuto sostuituire il campione.

La WWE continuerà a portare in scena gli stessi piani per Reigns e Owens

Secondo quanto riportato da diverse fonti prima delle Series, la WWE avrebbe intenzione di continuare la storyline che vede Owens fronteggiare la Bloodline al completo anche per la Royal Rumble, con il Prizefighter che sembra essere l'avversario designato per il Tribal Chief al primo Big Four del nuovo anno.

A quanto pare, dopo quanto accaduto alle Series, sembra che la WWE non abbia minimamente cambiato idea sul da farsi, continuando a portare in scena i piani che aveva già programmato per i due, Sami Zayn compreso. Secondo quanto riportato da Dave Meltzer, nel suo ultimo aggiornamento quotidiano del Wrestling Observer, infatti:

"A questo punto e probabilmente andando avanti, tutto quello che è stato pianificato tra Kevin Owens e Sami Zayn andrà avanti esattamente come deciso dalla WWE.

Non ci sono problemi tipo 'non voglio lavorare con lui' o 'che la dirigenza lo affossase' in ballo. Nulla di tutto ciò accadrà. Qualsiasi piani avessero per i tre, compresi infortuni di storyline, cambi o altro, tutto andrà avanti come precedentemente deciso".