La WWE ha in serbo grandi sorprese per la Royal Rumble 2023

Da quando è diventato il nuovo capo del team creativo, Triple H non ha lasciato nulla di intentato

by Simone Brugnoli
SHARE
La WWE ha in serbo grandi sorprese per la Royal Rumble 2023

Da quando è diventato il nuovo capo del team creativo, Triple H non ha lasciato nulla di intentato e ce l’ha messa tutta per regalare ai fan il maggior numero di sorprese. The Game non ha perso tempo e ha dato subito il suo tocco creativo agli show, dimostrando di avere una filosofia molto diversa da quella di Vince McMahon.

Oltre ad aver trasferito alcuni talenti di NXT nel roster principale, HHH ha riportato in azienda diverse star che erano state rilasciate durante la pandemia. Atleti del calibro di Johnny Gargano, Bray Wyatt e Braun Strowman hanno rimesso piede in WWE e i fan sono andato in visibilio.

Secondo le ultime indiscrezioni, il 14 volte campione del mondo starebbe pensando di ampliare ulteriormente il roster WWE e avrebbe tantissime idee per l’anno prossimo. The Rock, Stone Cold Steve Austin e John Cena potrebbero tornare a WrestleMania 39, che si terrà a due passi da Hollywood, e potrebbero esserci clamorose sorprese anche alla Royal Rumble 2023.

The Game pensa già alla Royal Rumble 2023

Secondo quanto riportato da ‘Xero News’, Triple H avrebbe intenzione di far tornare Bronson Reed proprio alla Royal Rumble 2023. “Si vocifera che Reed firmerà a breve un accordo con la WWE e parteciperà alla rissa reale nel 2023.

HHH vuole regalare sorprese ai fan anche alla Rumble”. La prossima edizione della Royal Rumble si svolgerà sabato 28 gennaio 2023 a San Antonio, in Texas. Secondo quanto riferito da ‘Fightful Select’, la Royal Rumble 2023 è destinata a battere il record di biglietti venduti stabilito nel 2017.

Di recente, Ruben Banks – una delle nuove reclute della WWE – ha speso bellissime parole per The Game: “Da quando Triple H è diventato il nuovo capo del team creativo, le cose si stanno muovendo in una direzione diversa.

Ci sono stati tanti cambiamenti interessanti negli ultimi due mesi e mezzo. Io non avevo mai pensato di diventare un wrestler prima che venisse lanciato il programma chiamato NIL. Il wrestling si sta evolvendo e ci saranno sempre più chance per i giovani talenti”.

Royal Rumble Triple H
SHARE