Quali erano i piani originali per lo split dello Shield? Lo racconta Seth Rollins

A distanza di diversi anni dalla loro separazione, l'ex Architetto del trio rivela i primi piani per il loro avvio in singolo

by Roberto Trenta
SHARE
Quali erano i piani originali per lo split dello Shield? Lo racconta Seth Rollins

Lo Shield ha rappresentato una delle stable di maggior successo che siano apparse in WWE nell’era moderna. Seth Rollins, Dean Ambrose e Roman Reigns hanno iniziato a lavorare insieme nel novembre 2012 e la loro partnership è stata frutto di innumerevoli riconoscimenti e vittorie fino al giugno 2014.

In seguito allo scioglimento della fazione, tutti e tre sono diventati campioni del mondo e hanno scritto pagine memorabili di storia del wrestling. Reigns ha spiccato letteralmente il volo, fino a diventare il simbolo della compagnia di Stamford e il vero erede di John Cena.

I primi segnali della sua imminente esplosione si erano visti già alla Royal Rumble 2014, quando aveva eliminato ben 12 Superstar battendo il precedente record di Kane. Dopo anni con la WWE, invece, Dean Ambrose ha deciso di prendere una strada diversa, attendendo la scadenza del suo ultimo contratto e passando alla concorrente All Elite Wrestling, col nome di Jon Moxley, dove è stato anche uno dei campioni mondiali più longevi della federazione, nonchè l'attuale campione assoluto della compagnia.

Seth Rollins rivela i primi veri piani per lo split dello Shield

Nella sua intervista rilasciata ai microfoni del WWE Hall of Famer Stone Cold Steve Austin, nella rubrica WWE The Broken Skull Sessions, Seth Rollins ha voluto raccontare quali erano i primi piani che vedevano la stable dello Shield separarsi, dicendo:

"Quello che è successo era che, loro ci volevano far separare già da Gennaio (del 2014 ndr), o addirittura da Dicembre.

Loro volevano portare Ambrose e Roman a Wrestlemania 30 a New Orleans. Io dovevo rimanere fuori. Magari con un arbitro speciale o cose del genere. Ed io risposi loro 'Ma state scherzando?' Loro volevano farci rompere tra di noi dopo che ci avevano fatto fare un turn face.

Noi ci opponemmo, dicendo 'No. Cosa state facendo? Non siamo ancora pronti, abbiamo ancora un'intera run da babyface da fare'. C'erano anche un mucchio di soldi per il merchandise in ballo. Andammo da Hunter a parlare della cosa e finimmo per avere un accordo per sfidare gli Outlaws e Kane a Wrestlemania, il quale fu poi troncato, con un glorioso squash match perché gente come Austin, The Rock e Hulk Hogan, hanno parlato per 35 minuti e poi c'è stato Daniel Bryan e Hunter che sono stati lì fuori per altri 35 minuti (risate ndr).
Sapete come vanno queste cose, la me**a scende dalla collina.

Avevamo 90 secondi per uscire fuori e fare qualcosa. Allora, abbiamo avuto due match con l'Evolution, niente turn, niente rottura, nessuno ha detto niente. Abbiamo passato lo straccio con l'Evolution, è stato un match pulito ad eliminazione. Poi siamo tornati in ufficio e hanno detto 'stanotte è la notte'".

Seth Rollins
SHARE