Booker T ha aiutato una superstar a farsi strada in WWE



by   |  LETTURE 1090

Booker T ha aiutato una superstar a farsi strada in WWE

Booker T ha ottenuto una miriade di riconoscimenti durante la sua lunga carriera nel mondo del wrestling, avendo militato nelle più importanti federazioni al mondo. In WWE, ha detenuto una volta il titolo dei pesi massimi, una volta l’Intercontinental Championship, tre volte lo United States Championship, due volte l’Hardcore Championship e tre volte il World Tag Team Championship.

Nel 2013 è stato inserito nella WWE Hall of Fame come wrestler singolo, mentre nel 2019 come membro degli ‘Harlem Heat’ insieme a suo fratello Stevie Ray. Oltre ad essere stato un magnifico performer, Booker T è ancora oggi una delle figure più influenti che ci siano in questo business.

Il 57enne di Plain Dealing ha infatti aiutato numerosi giovani talenti a crescere e ad esprimere a pieno il loro talento. Fra le superstar che hanno beneficiato del suo supporto c’è anche Roxanne Perez, che ha fatto parte della Reality of Wrestling (la piccola federazione creata da Booker).

Booker T ha aiutato Roxanne Perez

Grazie agli insegnamenti di Booker T, Roxanne è riuscita a sfondare in WWE vincendo il primo NXT Women’s Breakout Tournament e diventando NXT Women’s Tag Team Champion insieme a Cora Jade.

“Mi sono allenata insieme a Booker T quando ero nel circuito indipendente. Ho trascorso parecchio tempo nella sua piccola federazione e ho assimilato il più possibile da una leggenda del suo calibro. Lui mi ha insegnato come muovermi sul ring e cosa fare davanti alle telecamere.

Quando sono arrivata a NXT, è stato tutto un po’ più facile perché ero già abituata. Ho messo piede nella ‘scuola’ di Booker T quando avevo circa 16 anni e ci sono rimasta per 3-4 anni” – ha raccontato la Perez in una recente intervista.

Qualche giorno fa, Booker T ha parlato del nuovo corso avviato da Triple H: “Devo dare molto credito a The Game. Lui e Stephanie non hanno esitato a prendere il controllo delle operazioni e ad apportare una serie di cambiamenti.

Penso che la compagnia abbia preso la direzione giusta, ma è ancora troppo presto per emettere un verdetto”.