Jim Ross: "Vince McMahon non si fidava di Rob Van Dam"

Rob Van Dam ha fatto la storia del wrestling

by Simone Brugnoli
SHARE
Jim Ross: "Vince McMahon non si fidava di Rob Van Dam"

Rob Van Dam ha fatto la storia del wrestling, avendo ottenuto numerosi riconoscimenti e avendo fatto breccia nel cuore di milioni di fan in tutto il mondo. RVD ha detenuto 21 titoli complessivi tra ECW, WWE e TNA, oltre ad essere l’unico performer ad aver completato la Triple Crown sia in WWE che in ECW.

Durante la sua avventura nella federazione di Stamford, la leggenda di Battle Creek ha conquistato una miriade di titoli affermandosi come una delle superstar più spettacolari del roster. Come se non bastasse, Van Dam si è aggiudicato l’edizione 2006 del Money in the Bank e ha detenuto contemporaneamente il WWE Championship e l’ECW World Heavyweight Championship (unico nella storia a riuscire in questa impresa).

Nell’ultima edizione del podcast ‘Grilling JR’, Jim Ross ha rivelato che Vince McMahon non era convinto del potenziale di RVD durante i suoi primi anni in WWE.

Rob Van Dam ha fatto la storia del wrestling

“Penso che Vince McMahon non avesse abbastanza fiducia in Rob Van Dam nei primi anni della sua carriera.

Non so esattamente il motivo di tale diffidenza, ma credo che fosse legata a fattori esterni. Il talento di Van Dam non è mai stato in discussione” – ha ricordato JR. Ross ha escluso categoricamente un suo ritorno in WWE: “Sono un uomo d’affari e sono molto felice del mio ruolo in All Elite Wrestling.

Non ho alcuna intenzione di tornare in WWE in questo momento, non ci ho mai nemmeno pensato. Ho detto più volte a Tony Khan che mi piacerebbe chiudere la mia carriera in AEW. Se avessi 40-50 anni, forse ragionerei in maniera diversa, ma ne ho molti di più.

Devo guardare in faccia la realtà”. Jim ha parlato anche di Shawn Michaels: “HBK è cambiato moltissimo con il passare del tempo. Quando ha lasciato la WWE nel lontano 1998, era odiato da tutti nel backstage.

Alcuni suoi atteggiamenti lo avevano portato a litigare con la maggior parte del roster. Non appena ha rimesso piede in azienda nel 2002, mi sono subito reso conto che era profondamente diverso rispetto al passato”.

Jim Ross Vince Mcmahon
SHARE