Michael Cole torna a parlare del clamoroso addio di Vince McMahon

L’ormai ex Chairman della compagnia ha deciso di dire basta lo scorso luglio

by Simone Brugnoli
SHARE
Michael Cole torna a parlare del clamoroso addio di Vince McMahon

Sono ormai passati diversi mesi da quando Vince McMahon ha annunciato il suo clamoroso addio alla WWE. L’ormai ex Chairman della compagnia ha deciso di dire basta lo scorso luglio, travolto da pesanti accuse di cattiva condotta in seguito ad un’inchiesta del Wall Street Journal.

Anche il suo braccio destro John Laurinaitis – ex responsabile delle relazioni con i talenti – è stato allontanato dalla federazione di Stamford fra lo stupore generale. Il posto di Vince è stato preso da sua figlia Stephanie e da Nick Khan, mentre Triple H è diventato il nuovo capo del team creativo.

Il 14 volte campione del mondo ha dato subito il suo tocco creativo agli show, oltre ad aver riportato in azienda diverse star che erano state rilasciate durante la pandemia. Nell’ultimo episodio del ‘Pat McAfee Show’, il commentatore di SmackDown Michael Cole ha rivelato quali sono stati i principali cambiamenti da quando The Game ha assunto il ruolo di capo del team creativo.

La WWE si è trasformata

“Ho lavorato sotto Vince McMahon per 25 anni e non conoscevo nient’altro. È stato come un secondo padre per me e sono cresciuto in azienda imparando da lui. Sono rimasto senza parole quando ho appreso la notizia del suo ritiro, è stato un autentico shock” – ha dichiarato Cole.

“Con il passare delle settimane, abbiamo accettato l’idea che Vince non c’era più e che lo show doveva andare avanti. Il nuovo corso avviato da Triple H ha portato tante novità e stiamo andando alla grande.

È stato tutto fantastico fino a questo momento. Ci sono stati parecchi scossoni negli ultimi due mesi, ma i fan hanno reagito nel migliore dei modi. È un mondo diverso” – ha aggiunto Michael. Come tutti sanno, il board della WWE aveva avviato un’indagine interna per cercare di capire gli effettivi danni che Vince ha arrecato alla federazione.

All’inizio di questo mese, la WWE ha comunicato che tale indagine è giunta al termine e che lo Special Committee è stato sciolto. L’inchiesta è costata all’azienda ben 19,4 milioni di dollari.

Vince Mcmahon
SHARE