Gunther triste per la chiusura di NXT UK? Assolutamente no, a parlare è proprio lui

Dopo aver visto la chiusura del brand UK della WWE, il suo storico campione ne parla a cuor leggero

by Roberto Trenta
SHARE
Gunther triste per la chiusura di NXT UK? Assolutamente no, a parlare è proprio lui

Negli ultimi mesi, la WWE è andata incontro a numerosi cambiamenti e numerose notizie che hanno fatto il giro del mondo, cambiando quella che era una realtà consolidata ormai da decenni, lasciando sbalorditi i fan del WWE Universe.

Dall'uscita di scena di Vince McMahon, infatti, l'organico e l'organigramma della federazione di Stamford sono cambiati notevolmente, con NXT ed il main roster che hanno ricevuto notevoli cambiamenti con l'approdo di Trple H al comando creativo della compagnia.

Come abbiamo visto nelle ultime settimane, il brand che ha subito i cambiamenti più radicali di tutti è stato NXT UK, dopo anni nell'oblio europeo della federazione, con il brand che non è mai in realtà decollato come grande marchio WWE, con la versione di NXT d'oltreoceano che è stato infatti trasformato in NXT Europe e comprenderà quindi tutto il vecchio continente e non solo la parte del Regno Unito del Re Carlo III.
A Worlds Collide, poi, la WWE ha voluto fare anche le cose in grande, andando ad ufficializzare ben tre match titolati di unificazione, con la campionessa del roster di NXT UK che ha ceduto sotto ai colpi di Mandy Rose, mentre invece il campione Tyler Bate è stato sconfitto da Bron Breakker, con i quattro che hanno messo in palio le rispettive cinture, compresi anche i campioni tag team dei rispettivi roster.

Gunther non è scontento della chiusura di NXT UK

Uno dei personaggi che ha fatto di più la storia di NXT UK per la WWE, è stato indubbiamente l'attuale Intercontinental Champion di Smackdown, Gunther, il quale per oltre 800 giorni ha ricoperto il ruolo di campione assoluto del brand UK della WWE prima di passare ad NXT USA e poi al main roster.

Nella sua ultima intervista, ai microfoni del Ten Count di Steve Fall, Gunther ha infatti voluto parlare della chiusura di NXT UK, lasciando un po' esterrefatti i fan all'ascolto, visto che l'atleta ha detto:

"Devo essere onesto.

No, non sono stato triste in realtà. Penso che sia stata una progressione naturale. Penso sia stato grandioso il fatto che abbia resistito durante la pandemia. E' stato veramente difficile da fare.
Tutti quanti hanno fatto il lavoro migliore possibile, ma per me, anche quando ho iniziato ad NXT UK, è sempre stato un pensiero che si sarebbe aperto all'Europa perché ad un certo punto, un sacco di atleti chiave di NXT non venivano dal Regno Unito.

Loro erano europei. Avevamo un mucchio di europei che facevano veramente bene. Quindi io ho sempre voluto che la progressione avvenisse. Sono molto eccitato per questo".

Gunther Nxt Uk Nxt
SHARE