Personalità delle MMA si candida come manager on-screen di Ronda Rousey

Dai podcast e le interviste ai ring della WWE: ecco chi si è candidato a fare da manager a Ronda Rousey

by Roberto Trenta
SHARE
Personalità delle MMA si candida come manager on-screen di Ronda Rousey

Negli ultimi anni, una delle protagoniste femminili dei ring della WWE che è più cresciuta davanti ai teleschermi della federazione è indubbiamente Ronda Rousey, attualmente ex campionessa di Friday Night Smackdown, la quale era fino a poco fa in faida con Liv Morgan, con l'amica canadese da diversi anni Natalya, che la supportava anche prima che arrivasse in WWE, che è stata sconfitta proprio da Ronda a Money in the Bank, salvo poi perdere il titolo per l'incasso di Liv e rivincerlo ad Extreme Rules.

L'amore per il pro-wrestling di Ronda è ormai una cosa risaputa da anni, tanto che la Baddest Woman on the Planet aveva fatto alcune apparizioni sui ring della WWE quando ancora era un'atleta di MMA e lavorava per la UFC di Dana White, ma nel mentre strizzava già l'occhio al mondo della disciplina del pro-wrestling, che alla fine l'ha accolta a braccia aperte, dopo solo qualche anno.
Nell'ultimo periodo, però, soprattutto nel frangente in cui la Rousey è stata a casa, per la sua prima gravidanza, la ragazza è riuscita a tirarsi addosso l'ira di diversi addetti ai lavori e di diversi fan, attaccando il mondo del wrestling ed insultando alcune caratteristiche molto importanti del mondo della disciplina, come ad esempio le storyline o la parte prestabilita dei match.

Ariel Helwani vuole fare da manager a Ronda Rousey

Nell'ultimo episodio del podast The MMA Hour, l'ex addetto ai lavori di UFC e WWE, Ariel Helwani, ha voluto esprimere tutta la sua voglia di salire sul ring con la campionessa di Smackdown, come suo manager, un po' come Paul Heyman con Roman Reigns.

Nel suo intervento, il noto giornalista, ha confermato:

"Vorrei e sarei in grado di aiutare parecchio Ronda Rousey. Sì, sì. Non vorrei altro. Non è grandissima al microfono, non è credibile, un po' troppo stiff.

Avere me, la voce dei senzavoce, la voce delle MMA, la voce degli sport da combattimento, uscire lì e fare promo per conto suo. Questo è quello che voglio fare. Non voglio fare dei promo per me stesso, voglio fare promo per conto delle altre persone".

Chissà che la WWE non ascolti questo vero e proprio promo, rilasciato ai microfoni della sua trasmissione e non prenda seriamente in considerazione l'idea di assumere il giornalista come manager?

Ronda Rousey
SHARE