La WWE torna a mettere nel mirino gli atleti delle indipendenti

Dopo l'uscita di scena di Vince McMahon, il COO torna a mettere nel mirino diversi wrestler da tenere sott'occhio

by Roberto Trenta
SHARE
La WWE torna a mettere nel mirino gli atleti delle indipendenti

Il clamoroso addio di Vince McMahon alla WWE è stato come un terremoto nel business del wrestling. La federazione di Stamford sta utilizzando queste settimane per riorganizzarsi dopo la scioccante notizia, mentre gli addetti ai lavori si interrogano sul futuro della compagnia.

Il posto di Vince è stato preso da sua figlia Stephanie e da Nick Khan, mentre Triple H è stato messo a capo del team creativo. Il 14 volte campione del mondo, operatosi al cuore nel settembre 2021, si è ritirato dal wrestling lottato poco prima di WrestleMania 38.

The Game è apparso brevemente allo ‘Showcase of the Immortals’, salutando il WWE Universe e depositando i suoi stivali in mezzo al ring. Oltre ad aver avuto una carriera favolosa sul quadrato, Hunter ha dimostrato di saperci fare anche nel backstage.

HHH ha infatti contribuito più di ogni altro alla nascita e allo sviluppo di NXT, fino a rendere il marchio ‘Black and Gold’ una validissima alternativa agli show di Raw e SmackDown. Da quando ha assunto il nuovo incarico, il ‘Cerebral Assassin’ ha riportato indietro diverse superstar rilasciate e ha trasferito alcuni talenti di NXT nel main roster.

Triple H rivuole gli ateti delle indipendenti in WWE

Se negli ultimi anni il trend della WWE era quello di assumere personaggi che con il pro-wrestling avevano veramente poco a che fare, come i giocatori di football, le ballerine, gli atleti di bodybuilding e molte altre discipline ancora, sembra che con l'approdo di Triple H a capo del team creativo, questa prassi verrà ben presto abbandonata.
Secondo quanto riportato nelle ultime ore dal noto Bryan Alvarez per F4WOnline, la WWE avrebbe messo sotto il suo mirino diversi nuovi atleti delle compagnie indipendenti, mettendo in piedi una vera e propria direzione di scounting, che segua settimanalmente gli atleti delle indies americane e mondiali.

Già qualche anno fa la WWE si muoveva in questa direzione, specialmente con NXT, con diversi importanti personaggi quali William Regal, Matt Bloom, Samoa Joe e tanti altri che facevano da scout per andare a cercare gli atleti più formidabili delle compagnie indies per proporgli un contratto con la federazione di Stamford.

Vince Mcmahon
SHARE