William Regal: "Ecco perchè rifiutammo MJF in WWE"

William Regal ha parlato di MJF e del suo provino per la WWE all'età di 19 anni

by Andrea Scozzafava
SHARE
William Regal: "Ecco perchè rifiutammo MJF in WWE"

Nell'ultimo podcast "Gentlemen Villain", l'ex General Manager di NXT William Regal ha parlato di MJF e del suo provino per la WWE all’età di 19 anni.

William Regal: "MJF non sarebbe arrivato subito in WWE anche senza AEW"

Sul provino di MJF in WWE: "Quando aveva 19 anni, mi sono preso del tempo per stare con lui, sembra averlo dimenticato o lo ricorda ma non me lo dice. Era un giovane ragazzo all'epoca che voleva provare ad entrare in questo nuovo mondo. Ho visto quanto fosse incredibilmente talentuoso ma non sapevo la sua età. Quando gli feci questa domanda e ricevetti la sua risposta, ho parlato assieme a lui come facevo con tutti gli altri. Alla fiine mandai a MJF un e-mail con scritto 'Hai 19 anni. Non posso assumerti in questo momento. Vai a farti un nome nelle federazioni indipendenti e un giorno potrai tornare'. Lo invitai ad allenarsi duramente e a migliorare. Mandai lui mensilmente numerosi video di match e promo. Ho passato un po' di tempo a dirgli tante cose su cui doveva lavorare per crescere sotto tutti i punti di vista”.

Sulle numerose persone che meritavano una chance in WWE: "Erano numerose le persone povere che volevano una possibilità. Avrei voluto dare a tutti loro un'opportunità e l'ho già detto più volte. A tutti loro dissi che dovevano uscire a farsi un nome per poi cercare di riprovare. Per esempio, Sami Zayn ha dovuto iniziare a convincere nelle indie, Kevin Owens pure, ma non solo, chiunque sia stato associato in quel periodo alla WWE è stato invitato a uscire e fare quel tipo di duro lavoro".

Infine, sulla nascita della AEW: "Qualunque sciocchezza abbia fatto con AEW, dovremmo baciare i piedi a Tony Khan e a chiunque abbia iniziato assieme a lui, Chris Jericho, gli Young Bucks e Kenny Omega. Tutte queste persone compreso anche Cody che ora non c'è più. Dovrebbero tutti inondarli di lodi ogni giorno, hanno creato una federazione in cui è stato assunto immediatamente a causa di quello che stava facendo in un'altra compagnia. Se quella federazione non fosse nata, probabilmente non sarebbe stato comunque assunto in WWE immediatamente. Può darsi sarebbe arrivato in WWE dopo un anno o due e adesso non sarebbe chi è ora. Quindi, ancora una volta, forse è magari solo questione di fortuna per arrivare dove bisogna arrivare".

SHARE