WWE, conferme sulla rivoluzione nel calendario 2023: molti ppv cambieranno volto

La compagnia, nell'anno nuovo, non si limiterà alla rimozione di Day 1 rispetto agli eventi cui abbiamo assistito nel 2022.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
WWE, conferme sulla rivoluzione nel calendario 2023: molti ppv cambieranno volto

Una WWE ancora più nuova e diversa dal passato nel 2023. O forse, in parte, più simile rispetto a ciò che era stata anni fa. Da settimane ci si interroga sul calendario dei ppv che vedremo nel 2023 (o Premium Live Event, come ormai la compagnia li identifica). Già sappiamo che l'anno nuovo non si aprirà come era avvenuto con quello in corso, e cioè con Day 1 (evento disputato la sera del 1° gennaio, ora ufficialmente cancellato), ma dall'America sono sempre di più le conferme di una vera e propria rivoluzione rispetto alle abitudini degli ultimi tempi.

La 'Wrestling Observer Newsletter' ha infatti confermato nella sua ultima edizione che i piani della nuova WWE prevedono per il 2023 una riduzione all'osso dei "gimmick show" (incentrati quindi su un tema molto caratteristico, magari su una specifica tipologia di match), ma anche che la dirigenza sta pianificando di espandere ulteriormente la propria organizzazione a livello globale.

Gli ottimi risultati a livello di pubblico e non solo raccolti da Clash at the Castle, infatti, starebbero convincendo la WWE a ripetere l'esperimento. Secondo quanto raccolto dall'Observer, infatti, Stamford sta lavorando un piano che prevede l'organizzazione di un Premium Live Event sul suolo del Regno Unito da tenersi ogni anno, rendendo quindi la trasferta britannica una nuova tradizione. Da verificare e dimostrare, ovviamente, se il tutto si verificherà nuovamente a Cardiff o se il 2023 sarà l'occasione per il ritorno di un ppv in Inghilterra (magari a Londra).

La "guerra" di Triple H ai "gimmick show" della WWE

D'altra parte già una settimana fa un'autorevole firma del 'Wrestling Observer' (Bryan Alvarez), aveva anticipato parte di queste intenzioni, in particolare quelle legate ai "ppv tematici". Secondo le sue informazioni, i gimmick show potrebbero avere vita breve, secondo l'idea di Triple H di ppv. I gimmick show, come detto, sono praticamente quei ppv che al loro interno contengono delle particolari tipologie di match, come ad esempio Extreme Rules o Hell in a Cell.

Avendo ricevuto in passato diverse lamentele da parte di critica, pubblico e partner commerciali, la WWE potrebbe quindi decidere di eliminare diversi di questi gimmick show, facendo invece spazio ad altri semplici ppv. Facendo così, i match particolari come l'Hell in a Cell o l'Elimination Chamber, verrebbero salvaguardati e tenuti in serbo solo per le grandi faide, come era prima che la WWE facesse nascere i gimmick ppv per tali stipulazioni.

SHARE