Leggenda del wrestling giapponese dice no alla WWE: "Sono troppo vecchio"

Dopo aver visto numerosi atleti tornare in WWE con l'arrivo di HHH al comando del team creativo, una storica leggenda dice invece di no

by Roberto Trenta
SHARE
Leggenda del wrestling giapponese dice no alla WWE: "Sono troppo vecchio"

Per la WWE è iniziata una nuova era dopo il clamoroso ritiro di Vince McMahon da Chairman e da qualsiasi altro tipo di carica. Quest’ultimo ha deciso di farsi da parte, complici l’avanzare dell’età e le pesanti accuse abbattutesi su di lui negli ultimi tempi, con le clamorose relazioni extraconiugali che sono emerse nell'ultimo periodo.

Anche il suo braccio destro John Laurinaitis – ex responsabile delle relazioni con i talenti – è stato allontanato dalla federazione di Stamford. Il posto di Vince è stato preso da sua figlia Stephanie e da Nick Khan come CEO, mentre Triple H è invece diventato il nuovo capo del team creativo.

Da quando The Game ha assunto questo ruolo, si respira un’aria molto diversa nel backstage. Il 14 volte campione del mondo ha trasferito alcuni talenti di NXT nel roster principale, oltre ad aver favorito il ritorno in azienda di diverse star che erano state rilasciate.

Nelle ultime settimane, infatti, abbiamo visto numerosissimi ex atleti tornare a calcare i ring WWE, come Bray Wyatt, Braun Strowman, i Good Brothers e molti altri, anche ex atleti di NXT licenziati negli ultimi due anni.

Ultimo Dragon chiude la porta ad un ritorno in WWE

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Sports Illustrated, con Justin Barrasso, il leggendario atleta asiatico, divenuto famoso in tutto il mondo per il suo stile e soprattutto per la sua maschera, Ultimo Dragon, ha voluto rispondere alla fatidica domanda "Perché non torni in WWE a lottare?", con la risposta del leggendario atleta che è stata:

"Un sacco di persone mi dicono che dovrei tornare indietro adesso che Triple H è in carica, ma per me, è stato un onore lavorare sotto McMahon.

Anche se è stato difficile e non mi ha dato molte opportunità, ho imparato un sacco nel backstage in merito al business. E poi sono troppo vecchio per la WWE adesso". Lo storico lottatore divenuto famoso già ai tempi della WCW sul finire degli anni '90, ha infatti compiuto 55 anni, con le Superstar della WWE che sono decisamente più giovani, anche se svarati atleti hanno comunque lavorato oltre tale soglia per un bel po' di tempo, come ad esempio Bill Goldberg o Sting.

SHARE