Bully Ray: "La WWE dovrebbe dimenticare The Fiend"

Bully Ray ha criticato la WWE per la gestione di Bray Wyatt

by Andrea Scozzafava
SHARE
Bully Ray: "La WWE dovrebbe dimenticare The Fiend"

L'Hall of Famer della WWE e della TNA, Bully Ray noto anche come Bubba Ray Dudley, ha svelato di non avere più alcun interesse a vedere Bray Wyatt ancora come "The Fiend", spiegando anche il motivo su SiriusXM.

Bray Wyatt è tornato in WWE durante il ppv di Extreme Rules menzionado dei personaggi della Firefly Fun House finiti subito sotto i riflettori dopo la fine dello show. Dopo il suo ritorno, ha fatto un'apparizione a Smackdown, pronunciando un sincero discorso ai fan e mostrando gratitudine per il loro supporto.

Bully Ray: "Le persone sono distanti dal personaggio di Bray Wyatt"

Parlando in un recente episodio di "Busted Open Radio" su SiriusXM, Bully Ray ha spiegato perché non vuole più vedere The Fiend, sottolineando i problemi che ha avuto durante il primo periodo del personaggio in WWE.

Bully Ray si è detto perplesso di vedere ancora Bray Wyatt come The Fiend e ha consigliato alla federazione di liberarsene: “Penso che questo sia il suo personaggio definitivo, a volte però questo può ingannare. Anche con The Undertaker è successo, Undertaker è stato il personaggio definitivo, ma quando le luci si accendevano lottava come The Undertaker e sapevamo tutti di cosa era capace. A volte sono confuso invece quando vedo Bray Wyatt come The Fiend. Forse quando Bray Wyatt era nella famiglia Wyatt, penso che i suoi match fossero molto più facili da digerire di quanto lo sono adesso. Penso che i fan siano lontani dal personaggio perché quando si tratta di The Fiend e del wrestling reale, c'è una certa distanza con le persone che non dovrebbe esserci".

L'ex star WWE, attualmente in AEW come commentatore, Mark Henry è apparso a "Busted Open Radio" svelando come secondo lui, la compagnia di Stamford abbia diverse trame e faide per lui. Di recente, Matt Hardy ha voluto raccontare alcuni retroscena davvero scioccanti sul rapporto McMahon-Wyatt, dicendo che il Chairman molto spesso puniva duramente il suo dipendente, quando faceva qualcosa che non gli andava a genio, mentre invece lo innalzava e lo premiava come nessun altro, se faceva qualcosa che gli andava bene.

Fiend Bray Wyatt
SHARE