WWE: Jim Cornette contrariato dal segmento con Brock Lesnar protagonista

Lo storico ex manager WWE non le manda a dire nei confronti della WWE per quanto riguarda il segmento Brock Lesnar-Bobby Lashley

by Gabriele Marsella
SHARE
WWE: Jim Cornette contrariato dal segmento con Brock Lesnar protagonista

Un po’ in modo inaspettato, nell’ultima puntata della Season Premiere di RAW ha fatto il suo ritorno The Beast Incarnate Brock Lesnar che, senza indugi e con pochi giri di parole, è andato faccia a faccia con Lashley, mettendolo poi K.O. nel giro di pochi minuti, facendogli perdere il titolo degli Stati Uniti in favore di Seth Rollins.
Il WWE è rimasto piacevolmente sorpreso dal ritorno del Next Big Thing, però secondo alcuni il segmento  tra Brock Lesnar e Bobby Lashley ha avuto dei difetti non di poco conto.

 “Dove erano gli arbitri nel momento del bisogno?”

A notare i problemi legati a questo segmento è stato l’ex storico manager WWE Jim Cornette che nell’ultima puntata del suo podcast, ovvero Jim Cornette’s Drive Thru, ha sottolineato di come nessun WWE Official è intervenuto nei tempi previsti per preservare un po’ lo status fisico dell’allora campione degli Stati Uniti Bobby Lashley, venendo quasi “distrutto” dalla forza bruta di Brock Lesnar.
Cornette, senza troppi filtri, ha criticato aspramente la WWE e i suoi funzionari per le tempistiche troppo lente per venire in soccorso a Bobby Lashley, poiché, secondo lui, dovevano intervenire molto prima di quando è poi effettivamente accaduto: “Si, è stato sorpreso anche lui [Bobby Lashley, ndr] dal ritorno di Brock Lesnar. Quell’attacco, nessuno si immaginava che potesse accadere, neanche lo stesso Bobby poteva immaginare che lo stava per travolgere un tornado. E, aggiungo, il fatto che nessuno sia intervenuto per aiutarlo, che nessuno li abbia divisi, il fatto che abbiamo scoperto che Lashley non abbia amici e che nessuno se ne freghi di lui, è abbastanza sconcertante. Poi, una volta finito tutto, dopo la pausa, gli arbitri escono da dietro le quinte per soccorrerlo e controllare come stesse, circa cinque/sei… Dove eravate figli di brava donna un minuto prima quando gli serviva una mano, giusto? Poi l’arrivo di Rollins che pretende il match e gioca sui sentimenti di Lashley che, dopo lo scontro con Lesnar, a malapena riesce a stare sulle sue gambe... è incredibile quanto accaduto.”

Jim Cornette Brock Lesnar Bobby Lashley
SHARE