Dutch Mantell: "Logan Paul non ha nessuna chance contro Roman Reigns"

Roman Reigns è il leader indiscusso della WWE da un paio d’anni

by Simone Brugnoli
SHARE
Dutch Mantell: "Logan Paul non ha nessuna chance contro Roman Reigns"

Roman Reigns è il leader indiscusso della WWE da un paio d’anni e nessuno è riuscito a spezzare la sua egemonia. Brock Lesnar ce l’ha messa davvero tutta negli ultimi mesi, ma è stato sconfitto dal ‘Tribal Chief’ sia a WrestleMania 38 che a SummerSlam.

L’ex membro dello Shield si è poi sbarazzato di Drew McIntyre a Clash at the Castle, nonostante il pubblico fosse tutto schierato dalla parte del suo avversario. Il prossimo ostacolo sul suo cammino risponde al nome di Logan Paul.

I due si affronteranno a Crown Jewel, l’attesissimo evento che si svolgerà il 5 novembre in Arabia Saudita. La scelta della WWE di concedere all’ex youtuber una chance così importante non è piaciuta a tutti, come dimostrano le recenti dichiarazioni di Drew Mcintyre.

I fan e gli addetti ai lavori si chiedono se Logan abbia effettivamente qualche possibilità di detronizzare Reigns. Nell’ultima edizione di ‘Smack Talk’ su Sportskeeda, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha espresso la sua sincera opinione su questo argomento.

La previsione di Dutch Mantell

“Logan Paul non ha nessuna chance di sconfiggere Roman Reigns a Crown Jewel” – ha sentenziato Mantell. “Roman dovrebbe avere vita facile, a meno di clamorose sorprese.

Credo che l’obiettivo della WWE sia quello di mettere in mostra Logan Paul e l’Arabia Saudita è il contesto ideale. Le persone guarderanno l’incontro perché sono incuriosite da Logan, non gli interessa chi vincerà.

Al tempo stesso, la WWE non può permettere ad un wrestler così inesperto di battere il leader indiscusso della compagnia. Una vittoria di Paul significherebbe che Roman ha litigato con Triple H o ha chiesto un po’ di tempo libero” – ha continuato.

Dutch ha poi analizzato il nuovo corso avviato da HHH: “Mi è stato detto che il morale nel backstage è molto più alto da quando c’è The Game. Hunter sa ascoltare i dipendenti ed è molto più facile parlare con lui.

Per quanto riguarda Vince McMahon, tutto dipendeva dal suo umore. Era difficile avvicinarsi a lui e poteva maledirti in qualsiasi momento”.

Dutch Mantell Logan Paul Roman Reigns
SHARE