Kane spiega perché non vuole tornare sul ring

Kane ha fatto la storia di questo business grazie alla sua iconica gimmick

by Simone Brugnoli
SHARE
Kane spiega perché non vuole tornare sul ring

Kane ha fatto la storia di questo business grazie alla sua iconica gimmick e al suo particolare legame con The Undertaker. Durante la sua lunga carriera, si è aggiudicato 19 titoli (di cui tre mondiali). Come se non bastasse, è un dodici volte campione di coppia e un due volte campione Intercontinentale.

Jacobs è al secondo posto per il maggior numero di partecipazioni ai pay-per-view della federazione, oltre a vantare il record di partecipazioni al Royal Rumble match (20). Nel 2021, è stato inserito con pieno merito nella WWE Hall of Fame.

Il 2 agosto 2018 è stato eletto come nuovo sindaco della contea di Knox, Tennessee, ed è entrato in carica il 1° settembre dello stesso anno. Intervistato da Lara Trump per ‘Right View’, Kane ha rivelato che non sente più il desiderio di tornare sul ring.

Kane ha le idee chiare

“Non voglio salire sul ring alla mia età ed espormi a brutte figure. Non sono più in grado di incassare certi colpi, rischierei di deludere i fan e di rovinare la mia immagine. In questa fase della mia vita, non mi sentirei a mio agio sul ring.

Si tratta di un lavoro molto faticoso e il mio corpo non è più quello di una volta” – ha confessato Kane. “Sono felice di apparire occasionalmente, come ho fatto durante il weekend di SummerSlam, ma niente di più.

Queste sporadiche apparizioni mi servono per mantenere vivo il rapporto con i fan” – ha aggiunto. L’ex WWE Champion ha parlato anche di The Undertaker: “Io e Taker eravamo due facce della stessa medaglia, non so se mi spiego.

È come se fossimo due versioni dello stesso personaggio, quindi non era sempre facile organizzare i match contro di lui. Un gigante come me si trovava meglio con atleti più piccoli e agili, in modo che ci fosse un contrasto di stili.

Mi è sempre piaciuto tantissimo lavorare con Shawn Michaels, giusto per fare un esempio. Quelle fra me e il Becchino erano battaglie tra titani, ma la gente tendeva a stufarsi dopo un po’”.

SHARE