Ex Superstar WWE: “Mi ero candidata come manager di Ronda Rousey”

Saraya si è aperta su tutte le proposte che aveva fatto alla WWE per essere utilizzata e questa in particolare sarebbe stata molto interessante da sviluppare

by Rachele Gagliardi
SHARE
Ex Superstar WWE: “Mi ero candidata come manager di Ronda Rousey”

Il 7 luglio 2022 il contratto di Paige, ora Saraya, con la WWE è scaduto e Vince McMahon ha deciso insieme a Laurinaitis di non rinnovarglielo per lo stupore di Triple H che ha anche cercato di farla ri-firmare prima che l’ex campionessa di NXT decidesse di approdare in AEW.

Paige però, nel suo tempo in WWE, non si è solo limitata a lottare, infatti quando si è infortunata e si è ritirata dopo uno sfortunato indicente sul ring nel dicembre 2017, la compagnia di Stamford l’ha voluta tenere nel ruolo di General Manager di SmackDown, dopo che aveva annunciato il ritiro nell’aprile 2018.

Ma non è finita qui, perché ha anche avuto l’opportunità di lavorare come manager al fianco di alcune sue colleghe, in particolare modo l’Absolution, formata da Sonya Deville e Mandy Rose, le Kabuki Warriors, ovvero Asuka e Kairi Sane e anche le IIconics.

Ronda Rousey aveva bisogno di Paige?

Durante la sua ultima intervista su Talk Is Jericho, Saraya ha raccontato di come ha provato a convincere la WWE a darle diversi ruoli, dato che comunque le dispiaceva rimanere seduta a casa a non fare nulla.

In particolar modo avrebbe proposto di fare da manager a Ronda Rousey: "Ricordo di averli contattati, Mark Carrano, tutti quanti, persino gli studi della WWE. Li ho contattati e gli ho detto: 'Se volete che faccia cose dei media, posso farlo. Se volete che lo faccia, posso farlo. Se volete che faccia un lavoro manageriale, lo faccio.’ Penso che Ronda avesse bisogno di un portavoce al momento. Stavo cercando di lavorarci. Proponevo costantemente tutte queste idee diverse anche solo per essere una manager in generale, perché, sai, stavo facendo cose manageriali per un gruppo di donne. Ero tipo, 'Posso fare queste cose. Sono disponibile. Fatemi sapere.’”

Saraya ha proseguito dicendo che era frustrante e deprimente per lei stare seduta a casa a non fare nulla, soprattutto perché sei sotto contratto con una compagnia che non ti permette di partecipare a molte cose esterne dal lavoro che fai lì se non con un permesso specifico. Ha anche aggiunto che un giorno l’assistente di Vince l’ha chiamata per dirle che avrebbe dovuto dare una percentuale dei suoi guadagni Twitch alla compagnia e la cosa l’ha ovviamente irritata ed è soprattutto per questo motivo che ha scelto di firmare con la AEW, perché è più libera.

Ronda Rousey Saraya
SHARE