Jim Ross:“Licenziare Eddie Guerrero fu la decisione più difficile della mia carriera”



by   |  LETTURE 2417

Jim Ross:“Licenziare Eddie Guerrero fu la decisione più difficile della mia carriera”

Eddie Guerrero è stato uno dei migliori wrestler in assoluto nel mondo del wrestling. Viene considerato tra i migliori per quanto riguardava la sua tecnica sul ring, la sua bravura al microfono e inoltre possedeva una grandissima capacità, ovvero quella di passare dalla parte dei cattivi a quella dei buoni (e viceversa, ndr) in brevissimo tempo.

Nonostante non avesse grossi problemi a lottare su un ring, non si può dire la stessa cosa per quanto riguardava ciò che accadeva nella sua vita privata. Uno su tutti fu il problema legato all’abuso di alcool che tutti noi ormai sappiamo: secondo gli addetti ai lavori dell’epoca, fu proprio questo il più grande limite dell’Hall of Famer.

Un grande demone che, con l’aggiunta di uso di farmaci antidolorifici, costrinse la WWE, nel lontano 2001, a mandare il Latino Heat in riabilitazione, per cercare di aiutarlo a superare un momento davvero complicato della sua vita.

Ma l’ex WWE Champion raggiunse il fondo del baratro quando, sempre nel corso del 2001, fu arrestato dalla Polizia per guida in stato di ebbrezza, costringendo Jim Ross a licenziarlo.

Una decisione complicatissima

In un recente episodio del suo podcast Grilling JR, Jim Ross si è aperto sul licenziamento di Eddie Guerrero, affermando di come quella decisione si rivelò la più complicata della sua intera carriera: “Probabilmente avevo difficoltà perché vedevo in lui un wrestler dal talento puro, la grandezza fatta in persona. Avevo davanti a me uno dei più grandi wrestler professionisti del mondo ad un passo dal baratro a causa dei suoi problemi, gli serviva assolutamente una mano. Ma per poter risolvere tutti i suoi problemi, Eddie ne doveva parlare con noi, doveva collaborare con noi che lo volevamo soltanto aiutare. E’ per questo che abbiamo continuato ad aspettarlo. Quindi si, è stata la decisione più difficile della mia carriera perché avevo un enorme coinvolgimento emotivo con lui.”

Eddie Guerrero tornò poi in WWE nel 2002 e vinse il WWE Championship a No Way Out nel 2004, sconfiggendo a sorpresa l’allora campione Brock Lesnar. Continuò a lottare fino alla sua scomparsa nel novembre 2005.